#scuoladigital | Le migliori storie di innovazione nate in classe

Si tratta di un’iniziativa promossa da Microsoft per raccogliere le best practice sull’utilizzo della tecnologia a scuola. Partecipate anche voi raccontando la vostra esperienza sui social con l’hastatag #scuoladigital

Ci sono storie nate tra i banchi di scuola, storie di innovazione, storie di cambiamento che non possono rimanere chiuse tra le mura scolastiche. Devono uscire. Devono essere raccontate. Devono essere uno stimolo per altri insegnanti, presidi e studenti per fare la stessa cosa, magari meglio.

Con questo obiettivo nasce la campagna #scuoladigital, promossa da Microsoft Italia, cioè quello di raccogliere sotto un unico hashtag le migliori pratiche di innovazione scolastica. Partecipare è semplicissimo: basta inviare un tweet, pubblicare un post su Facebook oppure girare un video, utilizzando l’hashtag ufficiale #scuoladigital, raccontando i propri metodi di innovazione didattica, condividendo con la community le proprie esperienze ed attività “digitali”.

#scuoladigital

Come partecipare

L’iniziativa è dedicata a studenti e professori delle scuole superiori che dal 15 aprile fino al 31 maggio 2015 che si potranno presentare sul sito scuola.digital e attraverso l’hashtag ufficiale. Le modalità di invio delle storie prevede nell specifico video su Youtube o Vimeo, un articolo pubblicato su un blog personale o di classe, una fotografia o una gallery, un post su Facebook oppure un tweet.

Stimolare la creatività dei giovani studenti della scuola superiore e dei loro insegnanti affinché possano raccontare come la tecnologia li possa facilitare nella vita di ogni giorno, e come una grande azienda potrebbe ancor meglio supportarli.

La selezione

Le storie verranno valutate da una commissione di esperti scelti da Microsoft, che le valuterà pervenuti dando particolare rilievo alla replicabilità, all’innovazione e al valore tecnologico ed emotivo delle idee ed attività presentate. Entro il 30 Giugno 2015 saranno scelte e rese note le tre migliori storie di innovazione didattica, i cui referenti avranno la possibilità di visitare la sede di Microsoft Italia a Milano al fine di poterne comprendere direttamente la struttura organizzativa in compagnia di alcuni esponenti del team aziendale. L’azienda ospiterà massimo 6 persone, nel dettaglio 5 studenti e un docente, per ogni classe coinvolta nella realizzazione del progetto selezionato.

Alcuni tweet

 

scuola.digital1 scuola.digital2 scuola.digital3 scuola.digital4 scuola.digital5 scuola.digital6

 

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

SeaSeeker, la maschera realizzata con Snapchat che scatta foto sott’acqua

È la versione subacquea degli occhiali Spectacles del social network del fantasmino. Può essere immersa per 30 minuti e fino a 45 metri di profondità per regalare ai turisti ricordi esclusivi delle loro esperienze in vacanza

Efficienza energetica in edilizia. La call di Klimahouse Startup Award

C’è tempo fino al 20 novembre per partecipare alla seconda edizione della call per startup europee attive nell’ambito delle tecnologie legate allo smart building, allo smart living e alla smart city che mettano al centro del proprio operato la sintonia tra uomo e natura

Prodotti tech certificati in base alla (cyber) sicurezza | La proposta di Andrus Ansip

Il vicepresidente della Commissione europea pensa ad una rete di uffici di cybersecurity diffusi in tutti gli Stati dell’Unione, incentrati sulla certificazione delle misure di sicurezza informatica attuate dai prodotti