Amazon lancia un concorso per studenti sul giornalismo nell’era digitale

Gli studenti tra i 18 e i 25 anni possono partecipare con un saggio di 1000 parole. I migliori 5 verranno pubblicati e avranno l’opportunità di andare al Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia

Studenti e giovani giornalisti, Amazon vi cerca. Per il secondo anno consecutivo il colosso dell’e-commerce lancia il concorso di scrittura in partnership con il Festival Internazionale del Giornalismo (IJF) di Perugia. Gli studenti provenienti da tutta Europa, di età compresa tra i 18 e i 25 anni, possono partecipare con un saggio di massimo 1000 parole sul tema Il giornalismo nell’era digitale. I migliori 5 saggi verranno pubblicati su La Stampa, DWDL.de e El Pais durante la settimana del Festival, e riceveranno il rimborso di tutti i costi di trasporto e alloggio per assistere al Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia (6-10 Aprile). Il termine ultimo per la presentazione dei saggi è fissato per il 4 marzo 2016. 

amazon-sign

I saggi saranno valutati in base all’attinenza al tema, all’originalità, allo stile di scrittura, alle idee innovative e all’abilità nel coinvolgere i lettori. Chi vincerà avrà l’opportunità di essere pubblicato su un eBook presente sul Kindle Store. Qui si può vedere l’eBook con i saggi vincitori della scorsa edizione del concorso.

Gli studenti possono presentare la propria candidatura alla scholarship del Festival Internazionale del Giornalismo compilando il modulo presente nelle pagine web della scholarship del Festival semplicemente caricando il proprio saggio e compilando il modulo di registrazione. I vincitori saranno annunciati a marzo. Maggiori informazioni e il regolamento completo sono disponibili qui. Amazon sarà per il terzo anno consecutivo sponsor principale del Festival del Giornalismo che avrà luogo dal 6 al 10 aprile a Perugia.

Ti potrebbe interessare anche

11 borse di studio per studiare all’estero nel Mondo Unito

Ecco il bando presentato dal Collegio del Mondo Unito per permettere ad 11 studenti italiani di studiare per due anni all’estero

Al via il bando di Intercultura che offre 1200 borse di studio per l’estero

C’è tempo fino al 10 novembre 2015 per partecipare al bando messo a disposizione da Intercultura per svolgere i programmi didattici 2016-17 all’estero. La fondazione inoltre sostiene che gli studenti che hanno studiato in altri Paesi registrano un miglioramento nel rendimento scolastico

Al via il concorso #Coderdojo: chi vuole vincere un robot mBot?

Makeblock ha lanciato un concorso dedicato ai membri dei club Coderdojo: si vince un piccolo robot mBot che insegna il coding ai bambini

Fare business vero con i rifugiati: perché Soros investirà 500 milioni nelle loro startup

L’imprenditore di origine ungherese, fondatore delle Open Society Foundation, ha deciso di promuovere le idee di business di chi scappa da guerra e povertà. E stimola il settore privato a impegnarsi per dare loro accesso a tutti servizi e favorirne così l’autonomia nelle comunità che li ospitano

Il senso del round di MoneyFarm con Allianz, secondo Paolo Galvani

A quasi un anno dal primo grande round da 16 milioni e all’indomani dell’annuncio di un altro round con il gruppo Allianz, abbiamo intervistato il presidente di MoneyFarm Paolo Galvani. Consigli alle startup fintech? «sfatiamo il mito delle banche che cercano startup, bisogna puntare tutto sul team per impressionare gli investitori».

Uber vuole fare i taxi volanti (ma ci vorranno almeno 10 anni)

L’annuncio è arrivato qualche giorno fa a Boston. Nei piani di Uber c’è anche la costruzione di una flotta di taxi volanti per brevi tragitti. Ma ci vorranno almeno 10 anni perché diventino realtà.