Amazon lancia un concorso per studenti sul giornalismo nell’era digitale

Gli studenti tra i 18 e i 25 anni possono partecipare con un saggio di 1000 parole. I migliori 5 verranno pubblicati e avranno l’opportunità di andare al Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia

Studenti e giovani giornalisti, Amazon vi cerca. Per il secondo anno consecutivo il colosso dell’e-commerce lancia il concorso di scrittura in partnership con il Festival Internazionale del Giornalismo (IJF) di Perugia. Gli studenti provenienti da tutta Europa, di età compresa tra i 18 e i 25 anni, possono partecipare con un saggio di massimo 1000 parole sul tema Il giornalismo nell’era digitale. I migliori 5 saggi verranno pubblicati su La Stampa, DWDL.de e El Pais durante la settimana del Festival, e riceveranno il rimborso di tutti i costi di trasporto e alloggio per assistere al Festival Internazionale del Giornalismo di Perugia (6-10 Aprile). Il termine ultimo per la presentazione dei saggi è fissato per il 4 marzo 2016. 

amazon-sign

I saggi saranno valutati in base all’attinenza al tema, all’originalità, allo stile di scrittura, alle idee innovative e all’abilità nel coinvolgere i lettori. Chi vincerà avrà l’opportunità di essere pubblicato su un eBook presente sul Kindle Store. Qui si può vedere l’eBook con i saggi vincitori della scorsa edizione del concorso.

Gli studenti possono presentare la propria candidatura alla scholarship del Festival Internazionale del Giornalismo compilando il modulo presente nelle pagine web della scholarship del Festival semplicemente caricando il proprio saggio e compilando il modulo di registrazione. I vincitori saranno annunciati a marzo. Maggiori informazioni e il regolamento completo sono disponibili qui. Amazon sarà per il terzo anno consecutivo sponsor principale del Festival del Giornalismo che avrà luogo dal 6 al 10 aprile a Perugia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare anche

11 borse di studio per studiare all’estero nel Mondo Unito

Ecco il bando presentato dal Collegio del Mondo Unito per permettere ad 11 studenti italiani di studiare per due anni all’estero

Al via il bando di Intercultura che offre 1200 borse di studio per l’estero

C’è tempo fino al 10 novembre 2015 per partecipare al bando messo a disposizione da Intercultura per svolgere i programmi didattici 2016-17 all’estero. La fondazione inoltre sostiene che gli studenti che hanno studiato in altri Paesi registrano un miglioramento nel rendimento scolastico

Al via il concorso #Coderdojo: chi vuole vincere un robot mBot?

Makeblock ha lanciato un concorso dedicato ai membri dei club Coderdojo: si vince un piccolo robot mBot che insegna il coding ai bambini

Imparare a guidare con la realtà virtuale e aumentata. Il progetto di Guida e Vai

Salvatore Ambrosino, cofondatore e direttore commerciale di Guida e Vai, ha ideato un nuovo sistema di insegnamento per preparare all’esame di teoria le nuove generazioni. I ragazzi potranno simulare con smartphone e visore le situazioni che potrebbero incontrare su strada

Il food italiano parte alla conquista della Cina con la startup Ventuno

Le sorelle Di Franco hanno inventato un modo per presentare l’italian food all’estero: eleganti box a tema regionale con prodotti locali. E ora la piattaforma sarà una delle dieci finaliste dell’Italian Scaleup Initiative in China

Hephaestus Venture, il fondo che porta le startup italiane in Brasile

Il fondo ha la missione di supportare le startup nei processi di internazionalizzazione verso il Brasile, un mercato emergente e in forte crescita, se si pensa che il 57.4% dei finanziamenti in America Latina si concentra in questo Paese.

Cyber-Diplomacy | Che cos’è e qual è il ruolo dell’Italia (nel G7)

Le relazioni internazionali sono chiamate ad avere un ruolo specializzato al Cyber Spazio e devono agire al suo interno per supportare il complesso di accordi e regole di carattere internazionale oggi ancora incompleto in proposito