Redazione

Ott 8, 2016

Dal Garr 10 borse di studio per giovani laureati con idee sulle tecnologie digitali

19 mila euro per idee e progetti sulle infrastrutture digitali. Candidature fino al 15 novembre 2016

L’associazione Consortium GARR, l’organizzazione che gestisce la rete telematica dell’università e della ricerca in Italia, ha indetto una selezione per titoli e colloquio per il conferimento di 10 borse di studio intitolate a Orio Carlini della durata di 12 mesi (eventualmente prorogabili) per giovani laureati, (nati a partire dal 1 gennaio 1986) per attività da svolgere presso enti ed istituzioni scientifiche, culturali ed accademiche afferenti al GARR oppure presso la sede di Roma del Consortium GARR, in ogni caso sotto il controllo di un Tutor interno all’istituzione ospitante. Le proposte di attività dovranno essere incentrate sull’applicazione di tecnologie innovative per lo sviluppo delle infrastrutture digitali e dei loro servizi in contesti multidisciplinari. Ai fini della valutazione delle candidature verranno considerati elementi premianti l’originalità, l’innovazione e l’applicabilità a breve termine degli argomenti proposti.

Fiber optics background with lots of light spots

Nella domanda i candidati dovranno specificare a loro giudizio l’attinenza delle tematiche proposte con le attività del Consortium GARR e l’impatto atteso a breve e medio termine. La Commissione esaminatrice in base alla corrispondenza ai criteri esposti nel presente bando valuterà le domande e stilerà una graduatoria a proprio insindacabile giudizio. I candidati devono presentare una domanda al GARR, contenente una proposta di attività, indicando presso quale struttura intendono svolgerla, allegando una dichiarazione del direttore della struttura con l’impegno, in caso di assegnazione della borsa, ad ospitare il borsista presso la propria struttura. Il GARR provvederà all’assicurazione contro gli infortuni e contro eventuali danni arrecati agli strumenti connessi alle attività.

L’importo di ciascuna borsa di studio è di 19 mila euro lordi. Le borse sono soggette alle ritenute fiscali previste dalla vigente normativa sui redditi assimilati al lavoro dipendente. L’importo sarà corrisposto in rate mensili posticipate. Le borse non sono cumulabili con altre borse di studio, nè con assegni o sovvenzioni di analoga natura e la loro fruizione è incompatibile con la frequenza di corsi di dottorato di ricerca universitari con assegni. Le borse non possono essere cumulate neppure con stipendi o retribuzioni di qualsiasi natura, derivanti da rapporti di impiego pubblico o privato, salvo i casi previsti dalle vigenti disposizioni legislative. La borsa è compatibile con l’iscrizione al Corso di Laurea Magistrale.

Le candidature si possono inviare da questo sito, entro il 15 novembre 2016.