Robo Wunderkind, il “Lego” intelligente che insegna il coding ai bimbi (ora su Kickstarter)

Si monta come i Lego, è compatibile con i mattoncini danesi, ma permette anche di programmare i robot assemblati. Robot Wunderkind è il cubo intelligente che insegna il coding ai bambini di 5 anni

Robo Wunderkind si definisce il “Lego del futuro”. Immaginate di dare ai bambini dei mattoncini con cui costruire un robot. I bimbi giocano e li assemblano come i tradizionali mattoncini Lego: alla fine, però, oltre a costruire un robot, possono anche programmarlo e farlo funzionare tramite un’app intuitiva (disponibile per iOS e Android). Robo Wunderkind è un kit per insegnare il coding ai bambini che ancora non sanno leggere, di 5-6 anni: mentre giocano con i cubetti, imparano anche a programmare. Il gioco, realizzato dalla startup viennese Robo Technologies, è stato lanciato il 21 settembre su Kickstarter e ha già raccolto quasi 20 mila dollari.

Co-founders of Robo

Niente codici, solo “drag&drop”

Per programmare i robot che costruiscono, i bambini non devono imparare a scrivere codici: la startup ha realizzato, per l’app, un linguaggio intuitivo, così che i bambini possano programmare il robot semplicemente trascinando e rilasciando i blocchetti. I cubetti di Robo Wunderkind hanno varie caratteristiche, ogni pezzo può fare qualcosa di diverso: hanno sensori di umidità e di vicinanza, si possono muovere o rotolare. Assemblarli è semplice, non ci sono fili né magneti: si montano proprio come i Lego. I piccoli potranno, per esempio, costruire una macchina comandabile da remoto o qualsiasi altro robot vogliano.

Il coding divertente

Robo Technologies è stata fondata nel 2013 da Rustem Akishbekov, con Anna Iarotska e Yuri Levin. L’azienda ha sede a Vienna e a San Francisco. La startup è stata nell’acceleratore di hardware Hax nel 2014, da dove è nata l’idea di Robo Wunderkind. Rustem Akishbekov ha avuto l’idea dei mattoncini intelligenti perché cercava un modo per insegnare la programmazione in modo divertente. E perché voleva rivoluzionare i classici Lego: “Il mattoncino Lego non è cambiato da oltre 60 anni, mentre tutto intorno sì. Ora è il tempo dei giocattoli intelligenti che aiutano i bambini a sviluppare le competenze di cui avranno bisogno in futuro” ha detto Rustem Akishbekov.

3 Robo kits

Compatibile con i Lego

“Nel settore, il brand più diffuso è Lego Mindstorms, ma è per bambini più grandi” ha detto la co-founder e coo Anna Iarotska. Il kit Robo è compatibile con i mattoncini Lego: si può mischiare qualche cubo intelligente Robo con i Lego, connetterlo con l’app e programmare. E’ solo una questione di spostare cubi da una parte all’altra e l’app crea gli algoritmi. Se si vuole andare allo step successivo, si può puoi programmare usando Scratch.

Obiettivo scuole

Il kit è stato lanciato su Kickstarter, ed è disponibile in preordine a partire da 79 dollari (con 9 cubi). Robo Wunderkind ha 3 diverse versioni: i prezzi variano in base alla quantità e complessità dei cubi. I colori dei cubi dipendono dalla loro funzione: il rosso è il sensore di prossimità, il blu quello del motore, l’arancione è l’unità di comando, e così via. Alcuni set includono anche una fotocamera digitale e sensori meteo. La campagna Kickstarter, in corso fino al 29 ottobre, punta a raccogliere 70 mila dollari. I fondi raccolti saranno usati per produrre il primo lotto di robot, con la spedizione pianificata per l’estate 2016. Il kit dovrebbe andare nei negozi nel 2017, ma la startup spera di vendere Robo Wunderkind soprattutto alle scuole.

@carlottabalena

Ti potrebbe interessare anche

La protesi fatta con i Lego che aiuta i bambini disabili (giocando)

Arriva dalla Svezia IKO, un sistema di protesi modulabili e personalizzabili con i Lego direttamente dal bambino che le indossa. E’ stato realizzato nell’Istituto di design di Umeå

Lego cerca un’alternativa alla plastica (e investe 100 milioni di euro)

L’azienda sta per investire 1 miliardo di corone danesi nella ricerca. Obiettivo? Trovare un materiale più sostenibile della plastica col quale produrre i famosi mattoncini

Scratch: il Lego virtuale per insegnare ai bambini a programmare

I ragazzi imparano meglio se coinvolti nel costruire qualcosa con un significato per loro, sia esso un poema o un programma per computer. Questo è Scratch.

Tecnologia solidale, le iniziative di crowdfunding per i terremotati del Centro Italia

Un aiuto subito, Marchecraft, Adesso pedala. Sono alcune delle iniziative pensate per sostenere le popolazioni colpite dal terremoto del 24 agosto 2016 e che hanno già permesso i primi interventi di ricostruzione ad Amatrice e Norcia

Le finaliste di .itCup2017: con EasyTax Assistant affrontare le tasse non fa più paura

Un’applicazione mobile che segue il contribuente nella gestione della propria fiscalità. Il segreto: informazioni e strumenti semplici da utilizzare. Dopo soli 2 mesi gli utenti sono già 1700 e ora la statup è in finale nella competizione di Registro.it