Imparare il coding con Minecraft e Guerre Stellari: al via l’ora di codice

Nella settimana dal 9 al 13 dicembre nelle scuole si organizzano attività per avvicinare i bambini al coding. L’ora di codice è promossa da Code.org, che ogni anno realizza tutorial gratuiti per insegnare la programmazione ai piccoli

Dal 9 al 13 dicembre c’è l’Hour of code, l’ora di codice, organizzata da Code.org in tutto il mondo. L’iniziativa dell’organizzazione americana, ripresa in Italia dal progetto del ministero dell’Istruzione Programma il Futuro, promuove tutorial e corsi per insegnare ai bambini dai 4 anni in su le basi del pensiero computazionale e della programmazione informatica. Spesso i tutorial sono ispirati a personaggi dei cartoni animati, e quest’anno, uno dei tutorial disponibili è ispirato a Guerre Stellari. In occasione della Settimana della programmazione e dell’Ora di codice, Microsoft Italia e la Fondazione Mondo Digitale hanno organizzato una serie di attività in 15 scuole e nella Palestra dell’Innovazione della Fondazione Mondo Digitale.

flex_tablet_hourofcode_f27d4536

Bambini e ragazzi delle scuole primarie e secondarie possono cominciare a programmare con il codice a blocchi di Minecraft, il videogioco che aiuta a sviluppare competenze logiche e capacità di risolvere problemi in modo creativo. Gli studenti più esperti potranno svolgere il ruolo di tutor e coach. Per tutta la settimana dal 9 al 13 dicembre, le scuole coinvolte si sfideranno durante The Hour of Code”, diffusa in più di 180 paesi in ogni parte del mondo. Nella sfida tra mondi possibili le scuole coinvolte si incontrano anche nel mondo reale giovedì 10 dicembre, presso l’Istituto comprensivo Parco della Vittoria di Roma. In collegamento Skype con le scuole di ogni parte d’Italia, bambine e bambini confrontano esperienze, strategie di gioco e progetti per il futuro.

246223

Per tutta la settimana coach esperti insegnano la programmazione con il tutorial Minecraft anche alla Palestra dell’Innovazione della Fondazione Mondo Digitale, che, in contemporanea, apre tutti i laboratori alle scuole per la Settimana del Piano Nazionale Scuola Digitale, lanciata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, dal 7 al 15 dicembre. 

Con l’Ora del Codice le scuole vengono coinvolte attivamente anche nella campagna europea eSkills for Jobs, promossa dalla Commissione europea, per promuovere la crescita quantitativa e qualitativa dell’occupazione. Il calendario completo dei laboratori di coding si può consultare su www.mondodigitale.org e www.innovationgym.org.

Ti potrebbe interessare anche

5 buoni motivi per insegnare il coding ai bambini

In questa infografica realizzata da Kodable sono riassunte alcune delle ragioni per cui l’insegnamento del coding a scuola è diventato una priorità

Arriva l’animatore digitale nelle scuole: 1.000 euro a ogni istituto, i nomi entro il 10 dicembre

E’ una figura prevista dal Piano Nazionale Scuola Digitale: si occuperà della formazione e del coinvolgimento della comunità scolastica nelle attività di digitalizzazione della scuola di appartenenza

Da Minecraft al coding: all’Edu Day la scuola 3.0 secondo Microsoft

Microsoft e il Miur hanno organizzato l’Edu Day, una giornata di formazione sulla scuola digitale dedicata a ragazzi e insegnanti, per parlare delle ultime frontiere di didattica innovativa

Con Muzo puoi creare il silenzio (e riprodurre oltre 1000 ambienti sonori)

Questo device promette di aiutarci a creare una bolla di silenzio perfetta. Grazie al suo campionario di suoni è in grado di riprodurre oltre 1000 ambienti sonori. In più è dotato di Anti-Vibration Technology per eliminare ogni disturbo proveniente dall’esterno

Cryptodrop blocca i ransomware di Windows (ma ha imparato da Linux)

Un sistema elaborato da quattro ricercatori americani è riuscito a individuare 492 tipi di ransomware sulla stessa piattaforma bloccandoli. È un nuovo approccio alla sicurezza informatica