Cubetto, il gioco che insegna il coding in stile Montessori, è un successo su Kickstarter

Cubetto è un robot di legno che insegna i principi del coding ai piccolissimi: ha aperto la raccolta fondi su Kickstarter due giorni fa ed ha già raggiunto l’obiettivo

L’8 marzo Cubetto ha aperto la campagna internazionale su Kickstarter e dopo due giorni ha centrato e superato l’obiettivo: il robot di Primo Toys pensato per insegnare ai bambini di età pre-scolare i principi del coding e della programmazione ha avuto moltissimi sostenitori. Cubetto è composto da un robot in legno, una consolle con un set di 16 blocchi colorati per programmare, una mappa e un libro delle attività per introdurre i bambini al gioco. Cubetto non ha schermi ed è adatto anche ai bambini ipo-vedenti o con altre disabilità, rafforzando la loro capacità di comunicare in modo logico. Il gioco è stato approvato anche da esperti del metodo Montessori. 

cubetto

Secondo i dati forniti da Primo Toys, una versione beta del prodotto, che ha raccolto più di 80 mila dollari su Kickstarter nel 2013, è oggi utilizzata da più di 300 scuole e 500 famiglie in oltre 40 paesi al mondo. La società ha goduto del sostegno di investitori come Randi Zuckerberg e il co-fondatore di Arduino, Massimo Banzi. I primi acquirenti su Kickstarter riceveranno il prodotto in tempo per l’anno scolastico 2016-17.

“Imparare a programmare da piccoli è fondamentale, ma dove essere divertente, giocoso e adatto all’età – ha detto Filippo Yacob, CEO di Primo Toys – la nostra missione è di aiutare i bambini a sviluppare e a realizzare il loro pieno potenziale creativo. Cubetto è un giocattolo aperto che insegna la programmazione informatica in maniera divertente e facile. Siamo orgogliosi di offrire ai bambini dai tre anni in su un set da gioco inclusivo, interattivo, che insegna loro i concetti base della programmazione prima che imparino a leggere e a scrivere”.

cubetto4

Randi Zuckerberg ha detto che ciò che ama di più di Cubetto è che “darà a bambine e bambini in tutto il mondo l’opportunità di imparare le strutture base della codificazione, senza essere incollati davanti allo schermo di un computer. Da mamma, è il mio sogno”. Melissa Stockdale è una esperta della pedagogia Montessori, ed anche lei ha un’opinione positiva del robot: “Sembra il giocattolo tecnologico ideale. Si integra alla perfezione nel metodo di apprendimento Montessori, e soprattutto incoraggia i bambini con un meccanismo godibile che sviluppa il loro pensiero logico preparandoli a diventare dei futuri programmatori competenti e di successo”.

La campagna Kickstarter e andrà avanti fino al 7 aprile 2016: i primi sostenitori godranno del prezzo early bird di 149 dollari. Il pacchetto base include il robot, la consolle, un set di 16 blocchi colorati per la codificazione, la mappa e il libro delle attività. Ulteriori sconti educational saranno disponibili per pacchetti scuola di 4, 8 e 16 set da gioco.  In Italia Cubetto sarà prenotabile a partire dall’8 aprile e in vendita a partire da giugno.

Ti potrebbe interessare anche

“Twitto la letteratura e assegno compiti di coding per Natale: la mia vita da animatrice digitale”

Intervista a Stefania Bassi, animatrice digitale e maestra elementare a Roma: la sua scuola è tra i vincitori del concorso del Miur per il Piano Nazionale Scuola Digitale

5 buoni motivi per insegnare il coding ai bambini

In questa infografica realizzata da Kodable sono riassunte alcune delle ragioni per cui l’insegnamento del coding a scuola è diventato una priorità

Con il progetto Miur-Cini si programma il futuro fra i banchi di scuola

Oltre 22.000 studenti hanno sperimentato il #coding in classe. Dall’8 al 14 dicembre alla “Computer Science Education Week” si programma il futuro a scuola

Viaggio a Dubai, la città dove il futuro è già realtà

Dopo uno sviluppo urbano straordinario grazie alla ricchezza derivata dal petrolio, la città degli Emirati vuole cambiare ancora con la tecnologia e l’innovazione. E arriva addirittura a sfidare la natura con il progetto di costruire una montagna artificiale