Coding e robotica per i piccoli: al via i corsi di Codemotion Kids

Sabato 24 settembre Codemotion Kids presenta alle famiglie i suoi corsi di coding per bambini

Il 24 settembre presso i locali di Luiss Enlabs a Termini (che ospitano la sede della Scuola di Tecnologia di Roma), ci sarà la presentazione dei corsi di Codemotion Kids per l’anno 2016/2017. Nell’incontro gratuito dedicato alle famiglie ci saranno demo dimostrative e desk interattivi, robot, circuiti, prototipi e mattonicini LEGO, con lo staff e i docenti della Scuola di Tecnologia Codemotion Kids.

kids

Codemotion Kids, attiva dal 2013 nella formazione tecnologica per bambini e ragazzi dagli 8 ai 18 anni, ha oggi 9 sedi distribuite in 8 città (Roma, Milano, Torino, Verona, Trento, Bologna, Genova, Modena). Nata dalla volontà di due donne, le founder della nota conferenza per sviluppatori software Codemotion, Chiara Russo e Mara Marzocchi, la scuola Kids si è sviluppata velocemente. Attualmente conta più di 1500 partecipanti ai corsi solo su Roma, e uno staff composto da 9 persone.

La scuola propone tre percorsi didattici di durata annuale e difficoltà crescente su coding, making e robotica. I piccoli innovatori di domani potranno acquisire competenze trasversali in ambito tecnologico grazie all’aiuto di coach esperti e di un metodo implementato negli anni tra le aule Codemotion Kids. Il metodo di insegnamento di Codemotion Kids è basato sul Creative Learning, quindi un metodo basato sul progetto e sul gioco. Chiara Russo, CEO di Codemotion Kids, aggiunge “Programmare vuol dire imparare a scomporre i problemi, lavorare per obiettivi e in gruppo. È una grande palestra di logica, perfettamente in linea con i tempi”.

Google lancia Tez, l’app per pagare via smartphone (anche a ultrasuoni)

Esordisce in India una nuova app per pagare e trasferire denaro attraverso il conto bancario sfruttando le onde sonore che identificano il pagatore e il beneficiario. Presto la tecnologia arriverà in altri Paesi emergenti

Il brevetto di Harvard arriva in Italia con la batteria di Green Energy Storage

Il sistema, basato su una molecola estraibile dai vegetali, consente di accumulare energia, riducendo l’impatto ambientale e i costi di produzione. L’idea di business è diventata un caso di successo anche per l’overfunding su Mamacrowd

L’Open Innovation Contest 2018 di NTT Data fa tappa anche in Italia

Aperte fino al 10 ottobre le candidature per le startup che vogliano partecipare al processo di selezione italiano. Dieci imprese si presenteranno al pitch day del 16 febbraio 2018 a Milano e una sola arriverà alla finale del 22 marzo 2018 a Tokyo