Al via “Insure your success”: 700 giovani a scuola d’impresa (in azione)

Axa Italia e Junior Achievement insieme per diffondere la cultura finanziaria nelle scuole grazie ai progetti “Insure your success” e “Impresa in Azione”

Torna il programma Insure your Success di AXA Italia in collaborazione con Junior Achievement, con l’obiettivo di partire sin dalle giovani generazioni per diffondere una cultura finanziaria ed economica fondata sui temi del risparmio, dell’investimento e della comprensione dei significato del rischio, in ottica sia di prevenzione che di progettualità. Il progetto coinvolgerà oltre 700 studenti delle scuole superiori delle città e provincie di Milano e Roma, ai moduli di economia e finanza è stata affiancata l’iniziativa “Impresa in Azione”, progetto accreditato presso il Ministero dell’Istruzione, che consente agli studenti tra i 16 e i 19 anni di avviare e gestire una start-up d’impresa a scuola.

eipass_lim

Per farlo AXA Italia mette in campo come docenti oltre 100 dipendenti che, attraverso l’associazione di volontariato aziendale AXA Cuori in Azione, stanno mettendo a disposizione il loro tempo e la loro esperienza. I volontari si “metteranno in gioco” per trasformare le idee dei ragazzi in qualcosa di concreto. Il progetto è stato sviluppato in collaborazione con Junior Achievement, la più grande organizzazione non profit dedicata all’educazione economica dei giovani, che opera con un approccio altamente innovativo basato sul learning-by-doing.

“Siamo al secondo anno di questo progetto in cui crediamo davvero molto – commenta Isabella Falautano, Chief Corporate Responsibility Officer di AXA Italia – perché per il nostro gruppo puntare sui giovani è un valore, che si esprime anche nel sostenere progetti di educazione ed imprenditorialità nelle scuole, per mettere loro a disposizione competenze specifiche ed expertise. Lo confermano non solo lo straordinario coinvolgimento dei nostri dipendenti nel vestire i panni di docente che restituiscono la propria conoscenza ed esperienza, ma anche l’interesse che riscontriamo nei ragazzi che contribuiscono con entusiasmo a temi che riguardano da vicino il loro prossimo futuro”.

“Due anni di crescente collaborazione a favore dell’educazione economico-finanziaria dei giovani – dichiara Miriam Cresta, CEO di Junior Achievement Italia. La partnership con AXA Italia è un perfetto esempio di come il mondo profit e non profit possono incontrarsi per trasferire competenze chiave alle nuove generazioni in grado di generare un impatto positivo sugli studenti. La fiducia che AXA Italia ha riposto in Junior Achievement ci ha permesso inoltre di intensificare la collaborazione coinvolgendo i dipendenti AXA anche nel programma Impresa in azione, affiancando così l’educazione finanziaria a quella imprenditoriale”.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook e YouTube lavorano contro la propaganda terroristica sulle loro piattaforme

Il social per eccellenza e il portale di videosharing si attrezzano per fare fronte alla minaccia estremista con un misto di tecnologia e buon senso: il riconoscimento automatico spesso non basta a eliminare i contenuti pericolosi

Il food italiano parte alla conquista della Cina con la startup Ventuno

Le sorelle Di Franco hanno inventato un modo per presentare l’italian food all’estero: eleganti box a tema regionale con prodotti locali. E ora la piattaforma sarà una delle dieci finaliste dell’Italian Scaleup Initiative in China

Hephaestus Venture, il fondo che porta le startup italiane in Brasile

Il fondo ha la missione di supportare le startup nei processi di internazionalizzazione verso il Brasile, un mercato emergente e in forte crescita, se si pensa che il 57.4% dei finanziamenti in America Latina si concentra in questo Paese.

Cyber-Diplomacy | Che cos’è e qual è il ruolo dell’Italia (nel G7)

Le relazioni internazionali sono chiamate ad avere un ruolo specializzato al Cyber Spazio e devono agire al suo interno per supportare il complesso di accordi e regole di carattere internazionale oggi ancora incompleto in proposito