H-Farm si compra BigRock (per 2,3 milioni), la scuola degli effetti speciali

L’acceleratore di Riccardo Donadon acquisisce (passa dal 30 al 99%) la scuola di Visual Effects fondata nel 2005 da Marco Savini

Passa dal 30% al 99% la quota di H-Farm nel capitale di Bigrock. L’acceleratore di Riccardo Donadon ha acquisito la scuola di Visual Effects (fondata nel 2005 da Marco Savini) con un’operazione del valore complessivo di 2,3 milioni di euro, di cui 1,9 milioni con corrispettivo in denaro e il restante con l’attribuzione in azioni di H-Farm. Realtà all’avanguardia nello scenario dell’animazione 3D in Europa, Bigrock, attraverso i suoi tre master in computer grafica, virtual reality e concept art, forma ogni anno centinaia di studenti con un tasso di inserimento nel mondo del lavoro che supera l’80% solo nei primi 12 mesi. H-Farm ha anche acquisito la English International School di Rosà, scuola internazionale paritaria e parificata, fondata nel 1992 e membro dell’ECIS (European Council of International Schools) dall’anno scolastico 2000/2001. L’offerta formativa comprende scuola materna, elementare e media e oggi si rivolge a circa 300 studenti: il valore dell’operazione (per l’acquisizione del 100% di EIS) è pari a 2,5 milioni di euro.

Leggi anche: Benvenuti a Bigrock, la scuola degli effetti speciali dove si fabbricano i sogni
hfarm

Marco Savini, founder di BigRock

«Sono entusiasta si siano create le condizioni per portare completamente BigRock nella famiglia di H-Farm e di poter lavorare con Marco Savini, il fondatore di questa magica realtà, una delle persone più innovative nello scenario italiano della formazione – ha dichiarato Riccardo Donadon, fondatore e amministratore delegato di H-Farm – l’acquisizione della scuola di Rosà – ha aggiunto – rappresenta per noi non solo un ulteriore sviluppo dell’operazione sul territorio, ma anche un passo importante della strategia che ci consentirà da un lato di testare il nostro modello di formazione innovativo e dall’altro di portare a bordo persone di estremo valore e competenza nell’ambito della formazione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Smart e integrata nell’ambiente urbano. L’estetica innovativa della torre Dicecell

L’azienda italiana Calzavara ha creato un’antenna per reti cellulari e sistemi IoT che si adatta allo stile cittadino. Può combinare illuminazione intelligente, una panchina riscaldata, interazione con strumenti digitali informativi e la possibilità di ricaricare smartphone e bici elettriche

Cibo e risorse naturali. Le 6 aree in cui la scienza può salvarci dalla catastrofe

L’Istituto per il cibo, la scienza e la tecnologia di Londra ha definito “chiara ed urgente” la necessità che scienza e tecnologia trovino delle soluzioni ai problemi di coltivazioni sicure e sostenibili