Così ci è cambiata la vita grazie alla Rete | Il progetto Digitalife

VareseWeb, con il Fondo ambientale italiano e altri partner, insieme per costruire un grande puzzle cinematografico: un film che si comporrà soprattutto dei filmati della gente

Un film collettivo per raccontare i cambiamenti avvenuti grazie alla Rete. E’ questo l’obiettivo di www.digitalife.org, il progetto lanciato da VareseWeb con il Fondo ambientale italiano, il Parco nazionale delle Cinque Terre, Terre des hommes, l’Associazione europea delle vie Francigene, l’Anso e l’Ordine dei Giornalisti della Toscana.

L’idea è quella di mettere insieme un grande puzzle cinematografico: il film si comporrà soprattutto dei filmati della gente

I video saranno raccolti per tutta l’estate e l’invio sarà stimolato tramite continue domande che saranno poste attraverso il sito del film e tramite diversi canali di comunicazione.

digitalife

 Riprendere il mondo con il proprio sguardo

Un invito rivolto a tutti, a chi sa prendere in mano una telecamera ma anche a chi non ha alcuna esperienza in questo campo. Non serve essere professionisti, videomaker o registi

serve solo avere un telefonino o una videocamera e riprendere il mondo con il proprio sguardo

Il regista di tutta l’operazione è Francesco Raganato scelto tra 230 registi e videomaker che hanno partecipato ad un bando.

Il bello di questa “grande impresa” è che chi invierà il proprio video potrà avere un riconoscimento: tutti i lavori saranno pubblicati in diversi spazi e ogni due settimane sarà scelto un filmato particolarmente rappresentativo dello spirito del film e all’autore verrà offerto un weekend per due persone in una località italiana. Tutti coloro che verranno scelti per far parte di Digitalife saranno inoltre inseriti nei titoli di coda del film e nei credits ufficiali dell’opera. Il progetto intanto è partito e in queste settimane sono già arrivati centinaia di video: letture diverse ed originali del rapporto della propria vita con il digitale.

Il Fondo ambientale italiano

Il Fai ha scelto di esserci perché Internet ha aiutato ed aiuta a diffondere la conoscenza del patrimonio artistico e culturale italiano ad un pubblico ampio e diversificato che può così entrare in contatto con il Fondo e conoscerne le sue iniziative. Il film sarà così un’occasione per guardare alla Rete con occhi diversi, per imparare ad usarla in maniera intelligente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Smart e integrata nell’ambiente urbano. L’estetica innovativa della torre Dicecell

L’azienda italiana Calzavara ha creato un’antenna per reti cellulari e sistemi IoT che si adatta allo stile cittadino. Può combinare illuminazione intelligente, una panchina riscaldata, interazione con strumenti digitali informativi e la possibilità di ricaricare smartphone e bici elettriche

Cibo e risorse naturali. Le 6 aree in cui la scienza può salvarci dalla catastrofe

L’Istituto per il cibo, la scienza e la tecnologia di Londra ha definito “chiara ed urgente” la necessità che scienza e tecnologia trovino delle soluzioni ai problemi di coltivazioni sicure e sostenibili