Maturità 2015, la top 5 dei temi più cliccati per la tesina

Secondo una ricerca di Skuola.net ben due maturandi su tre confessano di cercare tesine già pronte sulla Rete: il sogno e il tempo tra gli argomenti più cercati

E’ la Rete a dare una mano ai ragazzi che tra qualche giorno dovranno affrontare la prova di maturità. Di fronte al tempo che incombe, allo svuotarsi della clessidra, ai giorni che si avvicinano sempre più alla prima prova fissata per il 17 di giugno, i ragazzi trovano un alleato nel web. Soprattutto per fare le “tesine” che continuano ad essere la scelta preferita rispetto al percorso o al progetto. Anche se questo potrebbe essere l’ultimo anno della tesina di maturità come la conosciamo oggi, viste le dichiarazioni del ministro Giannini a inizio anno scolastico sui possibili cambiamenti dell’esame dal prossimo anno, per una volta ancora i ragazzi si stanno dando fare per riempire quei fogli da presentare alla commissione.

maturità 2015

Il sondaggio

Secondo un sondaggio di Skuola.net su 1000 maturandi, solo il 6% ha già finito la tesina di maturità e circa uno su cinque è a buon punto. Tutti gli altri invece sono in alto mare: la maggioranza (34%) ha iniziato da poco a lavorarci, ma c’è anche chi non ha ancora messo nulla nero su bianco, anche se ha già ben chiaro l’argomento da svolgere (21%). Addirittura, una consistente parte di maturandi non ha ancora neanche cominciato a pensare all’idea da sviluppare (17%). Nei pochi giorni che restano la maggior parte ha scelto di aprire il personal computer e trovare lì qualche risposta: ben due maturandi su tre confessano di cercarne di già pronte sul web, ma soprattutto per prendere ispirazione (45%) o per avere un punto di partenza per poi sviluppare il proprio lavoro (17%).

La top 5

Secondo la ricerca, è solo il 4% a confessare il tanto famigerato copia e incolla. Insomma, copioni ma non troppo. Il web sembra servire soprattutto per avere qualche idea, per partire da qualche parte, per avere maggiore sicurezza. Dall’altro canto la Rete può essere davvero utile, può fornire dati e numeri importanti per poter svolgere una tesina che abbia una solidità e una veridicità. Nel mondo del Web si può avviare un confronto. Gli argomenti da tesina più inflazionati per la maturità 2015 sono i grandi classici. Primo in classifica il sogno. Poi viene il tema del tempo, seguito da quello della donna. Con l’infanzia e la follia si conclude la top 5 delle idee più cliccate dei maturandi. E’ ciò che emerge dai dati di Skuola.net sulle consultazioni al sito, che hanno registrato un picco nell’ultimo mese per la sezione sulle tesine di maturità.

Tesine in rete

Dall’analisi risulta che circa 260mila maturandi hanno visitato queste pagine tematiche e che proprio su questi cinque argomenti si sono concentrate le loro ricerche. “Il boom di ricerche per quanto riguarda le pagine web sulle tesine di maturità – sostiene Daniele Grassucci, responsabile della comunicazione di Skuola.net – conferma l’impegno dei maturandi nell’elaborazione di un lavoro finale di alto livello, nonostante di per sé non comporti un punteggio ulteriore in sede d’esame. La tesina è una specie di coperta di Linus per l’esame orale, un testo scritto da mostrare ai commissari come prova della propria preparazione. Consultare tesine che hanno già superato il test della maturità gli anni precedenti porta un’ulteriore sensazione di conferma.”

Ti potrebbe interessare anche

Maturità 2015, è iniziato il toto-esame. Pirandello e Dante i più attesi

Da Skuola.net le statistiche sulle attese degli studenti per il tema d’esame. Intanto il Miur scende in campo con la Polizia delle Comunicazioni: Internet sarà vigilato durante le prove

Maturità 2015: ecco quali sono le materie della seconda prova

Giannini sceglie le materie della seconda prova Latino al Classico, Matematica allo Scientifico, Tecniche della Danza al Coreutico e più attenzione alle lingue Debuttano all’Esame gli indirizzi della riforma

Con i test Invalsi online si risparmierebbero 21 tir di carta

Mentre in Italia per l’Invalsi usiamo ancora solo carta, in Slovacchia è pronto un sistema elettronico che coinvolgerà 1600 scuole

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

SeaSeeker, la maschera realizzata con Snapchat che scatta foto sott’acqua

È la versione subacquea degli occhiali Spectacles del social network del fantasmino. Può essere immersa per 30 minuti e fino a 45 metri di profondità per regalare ai turisti ricordi esclusivi delle loro esperienze in vacanza

Efficienza energetica in edilizia. La call di Klimahouse Startup Award

C’è tempo fino al 20 novembre per partecipare alla seconda edizione della call per startup europee attive nell’ambito delle tecnologie legate allo smart building, allo smart living e alla smart city che mettano al centro del proprio operato la sintonia tra uomo e natura

Prodotti tech certificati in base alla (cyber) sicurezza | La proposta di Andrus Ansip

Il vicepresidente della Commissione europea pensa ad una rete di uffici di cybersecurity diffusi in tutti gli Stati dell’Unione, incentrati sulla certificazione delle misure di sicurezza informatica attuate dai prodotti