Una mamma crea una battaglia navale con la tavola periodica per insegnare ai figli la chimica

Karyn Tripp è una homeschool mom, cioè una mamma che fa scuola ai suoi figli in casa. Per insegnare la chimica ha trovato un modo creativo e divertente: giocare a battaglia navale

Se mentre studi ti diverti, impari di più. Questo è vero per tutti ed ancora di più per i bambini. Trovare modi creativi per insegnare materie un po’ ostiche è una sfida per insegnanti e genitori: e mentre per la matematica si possono usare i Lego, per la genetica c’è chi usa le M&M’s, per la chimica c’è chi ha pensato alla vecchia battaglia navale. Ridisegnata usando la tavola periodica degli elementi. 

IF

Una mamma creativa

L’idea è venuta a Karyn Tripp, una mamma di 4 bambini. Karyn è una “homeschool mom”, cioè una mamma che fa lezione a casa. Negli ultimi 7 anni, infatti, Karyn ha insegnato lei tutte le materie scolastiche ai suoi figli. “In casa giochiamo tantissimo a battaglia navale – ha detto – Eravamo lì a studiare chimica tutti insieme e stavamo cercando un modo divertente per memorizzare gli elementi. Mi si è accesa una lampadina!”.  Così hanno creato uno schema di battaglia navale usando i simboli degli elementi chimici ed ora suo figlio maggiore, 11 anni, è un grande appassionato di chimica. “Si è anche appeso un poster con tutti gli elementi nella sua stanza: il suo elemento preferito è l’Einsteinio perché pensa che abbia un bel nome” ha detto la signora Tripp.

Come si fa

Per realizzare la battaglia navale “scientifica” Karyn ha stampato 4 copie della tavola periodica. Dal momento che i numeri della tavola vanno già in ordine orizzontale sulla tavola, la mamma-insegnante ha cominciato dall’angolo sinistro a segnare le righe con le lettere dell’alfabeto. Ha plastificato i fogli affinché non si rovinino con l’usura ed ha incollato le due coppie di tavole in maniera simmetrica in modo che i bambini possano giocare l’uno di fronte all’altro.

Materiali scaricabili e blog

Le regole sono semplici, e si può giocare anche se ancora non si conoscono gli elementi: i bambini possono segnare i punti dove vogliono posizionare le loro navi cerchiando 2,3 o 5 elementi sulla tavola bassa, e giocano chiamando le coordinate. Insomma, proprio come la classica battaglia navale. Tripp ha raccolto questo e altri giochi educativi nel suo sito Teach Beside Me, dove raccoglie come un diario la sua esperienza di “homeschool mom” e dove pubblica periodicamente materiali didattici che si possono scaricare e usare per creare giochi educativi e divertenti.

IF

  • Tiziana Cristofari

    Meravigliosa mamma e docente!

Ti potrebbe interessare anche

Sei modi creativi per insegnare la genetica ai bambini

Il 18 settembre sarà il Jeans for Genes Day, un giorno interamente dedicato a geni, clonazioni e DNA. Ecco come insegnare la genetica ai più piccoli

Spiegare la matematica con i Lego: il metodo di Alycia Zimmermann

A New York c’è un’insegnante che ha trovato un modo divertente per far amare la matematica ai bambini: usando i famosi mattoncini danesi

«La mia guida per insegnare la chimica alle scuole medie usando i Lego»

Un professore dell’Istituto Comprensivo di Siziano, in provincia di Pavia, racconta la sua esperienza: per insegnare ai suoi studenti la chimica usa i Lego (e una tavola degli elementi “aumentata”)

«Algoritmi e dispositivi tech. Così creiamo la valigetta della salute». La storia di Cardionica

Hanno vinto uno dei premi di Lazio Innovatore e sono uno spin-off di successo dell’Istituto Superiore di Sanità. Carlos Dominguez Reali, uno dei soci fondatori, racconta la storia di Cardionica e i prodotti che porterà sul mercato nel 2017: my-press, my-heart e (forse) my-pill.