Il Met Museum di New York ha pubblicato il suo archivio di immagini su Pinterest

Il Met ha reso disponibili online 375 mila immagini delle sue opere d’arte: possono essere utilizzate gratuitamente senza alcuna restrizione

Il Metropolitan Museum of Art di New York ha appena pubblicato migliaia di foto delle sue opere e delle sue mostre su Pinterest. Le foto sono ora tutte disponibili gratuitamente: gli appassionati possono utilizzarle senza restrizioni, in quanto il museo ha appena adottato una nuova Open Access policy che permetterà agli appassionati di trovare e usare liberamente migliaia di foto del suo archivio. L’operazione si è svolta in collaborazione con l’organizzazione Creative Commons, Pinterest, Wikimedia e Artstor.

met

Il direttore del Met Thomas P. Campbell ha detto che la mission del museo è “quella di essere aperti e accessibili a tutti coloro vogliono studiare e fruire dell’arte che è in nostra cura”. In tutto sono state pubblicate 375 mila immagini ad alta risoluzione di 200 mila opere. Nella conferenza stampa di presentazione del progetto Campbell ha detto che l’operazione di digitalizzazione ha reso quella del Met “la più grande collezione aperta nel mondo”, ma ci sono altri musei ed enti che hanno già provveduto a portare in digitale i propri archivi. Per esempio la British Library ha reso accessibile gratuitamente un milione di immagini antiche su Flickr, mentre la National Gallery di Copenhagen e il Rijksmuseum di Amsterdam hanno portato in digitale le proprie collezioni rendendole aperte a tutti.

@carlottabalena

1- Metropolitan__0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Rocket Lab ha lanciato il primo razzo con il motore stampato in 3D

Il test di lancio è avvenuto il 25 maggio in Nuova Zelanda e ha dimostrato la capacità di Electron di portare in orbita piccoli satelliti e di rendere lo spazio un po’ più accessibile a tutti

Lo scenario della minaccia prima di WannaCry: il Global Threat Intelligence Report 2017

Non solo WannaCry e non solo ransomware. La fotografia delle minacce informatiche dell’ultimo Global Threat Intelligent Report di NTT group evidenzia rischi diversificati, l’acuirsi del phishing e una attenzione crescente e mirata al settore finanziario.