Gli insegnanti entrano gratis in parchi e musei, qui il modello da compilare

Ne possono usufruire sia i docenti di ruolo sia i docenti con contratto a tempo determinato: occorre solo farsi rilasciare una dichiarazione dal dirigente scolastico

Gli insegnanti hanno libero ingresso in musei e parchi archeologici. Lo ha stabilito il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo che ha modificato l’articolo che stabiliva le norme per il biglietto d’ingresso per i luoghi di cultura. Ora il personale docente della scuola, di ruolo o con contratto a termine, dietro esibizione un’attestazione rilasciata dalle Istituzioni scolastiche, potrà accedere gratuitamente a musei, gallerie, scavi di antichità, parchi e giardini monumentali.

Per avere il biglietto gratuito ai docenti è necessario farsi rilasciare dal dirigente scolastico dell’istituto dove il docente presta servizio una certificazione che attesti la condizione di docente di ruolo o con contratto a tempo determinato e presentarla all’ingresso dei musei con un documento.

I dirigenti scolastici sono invitati a voler compilare e rilasciare il modello di attestazione al personale in servizio presso le rispettive Istituzioni scolastiche con incarico a tempo indeterminato o determinato, specificando per quest’ultimo personale la data di inizio e di termine del contratto. Nel caso in cui il docente presti servizio in più scuole provvederà l’istituzione scolastica ove il docente presta servizio il maggior numero di ore. Di seguito il modello da compilare e da presentare all’entrata dei luoghi d’arte e cultura.

Modello per l’istituzione del biglietto di ingresso ai monumenti

Google lancia Tez, l’app per pagare via smartphone (anche a ultrasuoni)

Esordisce in India una nuova app per pagare e trasferire denaro attraverso il conto bancario sfruttando le onde sonore che identificano il pagatore e il beneficiario. Presto la tecnologia arriverà in altri Paesi emergenti

Il brevetto di Harvard arriva in Italia con la batteria di Green Energy Storage

Il sistema, basato su una molecola estraibile dai vegetali, consente di accumulare energia, riducendo l’impatto ambientale e i costi di produzione. L’idea di business è diventata un caso di successo anche per l’overfunding su Mamacrowd

L’Open Innovation Contest 2018 di NTT Data fa tappa anche in Italia

Aperte fino al 10 ottobre le candidature per le startup che vogliano partecipare al processo di selezione italiano. Dieci imprese si presenteranno al pitch day del 16 febbraio 2018 a Milano e una sola arriverà alla finale del 22 marzo 2018 a Tokyo