I primi 3 corsi della Digital Magics Startup University. Pavone: «Selezioneremo i migliori startupper»

Aperte le iscrizioni dei primi tre corsi del polo di formazione telematica nato dall’accordo tra Digital Magics, Universitas Mercatorum e Università Telematica Pegaso

Attivati i primi tre corsi della Digital Magics Startup University, il polo di formazione telematica nato dall’accordo tra Digital Magics, Universitas Mercatorum e Università Telematica Pegaso. Iscrizioni (online) aperte per i corsi: Diventa startupperLancia la tua startup, Startupper avanzato. Le lezioni inizieranno a ottobre e saranno tenute online da professionisti nel mondo delle startup. Ad annunciare l’apertura delle iscrizioni Marco Gay, vicepresidente esecutivo di Digital Magics, nel corso di GIOIN (Gasperini Italian Open Innovation Network), che si è tenuto all’interno dell’Innovation Village a Napoli presso la Mostra d’Oltremare.

Digital Magics

Leggi anche: L’università delle startup. Il nuovo progetto di Digital Magics, in collaborazione con Multiversity

Vicini ai neoimprenditori italiani sui territori

«Abbiamo voluto presentare il lancio delle iscrizioni della nostra università proprio a Napoli perché qui abbiamo aperto la nostra prima sede locale – ha dichiarato Marco Gay, vicepresidente esecutivo di Digital Magics – e da allora siamo vicini ai neoimprenditori italiani direttamente sui territori. Con la formazione telematica aggiungiamo un ulteriore tassello per affiancare i nostri talenti».

Selezioniamo i migliori startupper

«Grazie all’accordo con Danilo Iervolino saremo in grado di selezionare i migliori startupper ancora prima della fondazione della neoimpresa digitale, proprio durante la loro formazione – ha precisato Layla Pavone, amministratore delegato di Digital Magics per l’industry innovation – vogliamo creare una nuova generazione di imprenditori per portare il digital Made in Italy in tutto il mondo».

Così colmiamo un vuoto formativo

«Sono orgoglioso di lanciare sul mercato la prima piattaforma formativa  di livello universitario per startupper – ha aggiunto Danilo Iervolino, presidente dell’Universtas Mercatorum e dell’Università Telematica Pegaso – si concretizza in questo modo il binomio impresa-università alla base dello sviluppo competitivo del Paese. Per Francesco Fimmanò, direttore scientifico dell’Universitas Mercatorum: «Con Digital Magics colmiamo un vuoto formativo che forse convincerà molti nostri giovani talenti a non fuggire più all’estero».

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Aumento di capitale per Satispay, già raccolti 14 milioni. Obiettivo: mercato estero

Risorse da record per la startup italiana dei pagamenti digitali fondata da Alberto Dalmasso, Dario Brignone e Samuele Pinta. I fondi raccolti saranno destinati all’internazionalizzazione del prodotto. A partire dalla Germania

Chi compra l’usato guadagna 900 euro all’anno. Intervista alla CEO di Subito.it

Secondo l’Osservatorio 2016 Second Hand Economy condotto da DOXA, la compravendita dell’usato cresce di €1 miliardo nel 2016 e ora vale l’1,1% del PIL. Abbiamo sentito Melany Libraro per capire come cambiano le abitudini degli italiani

La centrifuga di Iscleanair ripulisce l’aria dagli inquinanti senza usare filtri

La scaleup, che è inserita nel programma di accelerazione Eit Digital, propone un dispositivo in grado di migliorare la qualità degli ambienti interni ed esterni, sfruttando l’abbattimento in acqua. La sua soluzione può aiutare anche la rigenerazione urbana

Quanto sono sicuri i tuoi sistemi? Ecco cosa ci dice il rapporto Verizon sulle violazioni informatiche

Ransomware e phishing sono in aumento, i settori finanziario e sanitario tra i più colpiti, ma anche le piccole imprese non stanno tranquille. Entusiasmo, distrazione, curiosità e incertezza sono i cavalli di Troia