Diventare manager giocando? Ecco come funziona Lego Serious Play

Un workshop per imparare a utilizzare i mattoncini per costruirsi un metodo di lavoro. Le iscrizioni sono aperte

Lego® Serious Play® è un metodo per creare strategie in tempo reale per individui, team e organizzazioni.
Il metodo Lego® Serious Play® utilizza i mattoncini e gli elementi Lego® per aiutare le persone a “pensare attraverso le dita” – scatenando intuizione, ispirazione e fantasia. Il metodo si basa sulla creazione di metafore visive 3D finalizzate a rappresentare le principali questioni su cui si vuole ragionare e i possibili modi per risolverle, coinvolgendo tutti gli aspetti della dimensione umana (razionale, emozionale, istintiva) semplicemente costruendo modelli e raccontando storie su di essi (storymaking) aiutati da un facilitatore.
Utilizza i mattoncini del Lego® perché a differenza di altri strumenti che si potrebbero usare (come il disegno o la plastilina) può essere impiegato da subito (bastano pochi minuti perché tutti i partecipanti sappiano usarli, è la fase iniziale di tutti i workshop) ed è uno strumento senza memoria (una volta smontato un modello i singoli mattoncini utilizzati risultano indistinguibili dagli altri, cosa che con la plastilina, ad esempio non avviene).

Workshop e incontri

Lego® Serious Play® è spesso usato in incontri e workshop, in cui vengono discussi temi complessi (come quelli interpersonali, quelli legati allo sviluppo di un team, allo sviluppo del business, a progetti di cambiamento) e dove le decisioni devono essere costruite, condivise e sostenute da tutti coloro che partecipano.
Il linguaggio comune – i mattoncini – e consente che le opinioni di tutti (in tutti i loro aspetti) siano ascoltate.
Si utilizza, quindi, l’esperienza di ogni persona coinvolta, comprendendo cosa ognuno pensa del proprio lavoro e di quello degli altri.

Un metodo che insegna a prendere decisioni

Con i mattoncini Lego® si costruiscono modelli, dando loro significato attraverso il racconto (storymaking), e giocando con vari scenari possibili. Con questo metodo è più facile e coinvolgente scoprire e analizzare le relazioni e le connessioni tra le persone e il loro mondo, osservare dinamiche interne ed esterne, esplorare diversi scenari ipotetici e ottenere la consapevolezza delle diverse possibilità.
Tutto ciò approfondisce la comprensione, acuisce l’intuizione, e tiene insieme socialmente il gruppo che “gioca” insieme.
Lego® Serious Play® consente di prendere decisioni basate su dati e informazioni concrete, esplorando nuove possibilità e allineando tutta la squadra agli obiettivi dell’organizzazione e verso una soluzione (percorso decisionale), oppure riallineando il gruppo alla visione (aziendale o interna) da cui è stata originata arricchita dal contributo di tutti i partecipanti.
La metodologia consente di raggiungere risultati eccellenti in tempi molto rapidi, come diversi casi hanno già dimostrato (a cominciare dalla Lego®, che con questo metodo uscì dalla crisi della fine degli anni ‘90).

Non avete mai sentito parlare della metodologia LEGO® Serious Play®? Non la conoscete e volete saperne di più?
La conoscete e volete giocare di nuovo?
Io e Fabrizio Faraco (Facilitatore Certificato in Lego© Serious Play® method e materials e in Design Thinking) stiamo organizzando un workshop per un massimo di 15 persone in cui 6 ore vivremo giocando con almeno 3 applicazioni della metodologia LEGO® Serious Play®.
In questo workshop giocheremo a costruire un futuro plausibile, perché storie plausibili incoraggiano il giudizio e il giudizio soggettivo e l’intuizione sono parte integrante del processo di leadership.

Che siate soli o con amici riuscirete comunque a giocare con un obiettivo comune e a scoprire il grande potenziale della metodologia LEGO® Serious Play®.
Per l’acquisto dei ticket del workshop, il link è il seguente:

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-costruisci-il-futuro-con-le-tue-mani-attraverso-il-lego-serious-play-33583403865?aff=es2

Ti potrebbe interessare anche

«Il mio primo Coderdojo da mentor è stato un’emozione fortissima»

Un giorno da mentor del Coderdojo visto con gli occhi di una studentessa di 18 anni. Arianna Moro, tra gli speaker della Maker Faire 2015, racconta la sua giornata da insegnante di condig per i più piccoli a Francavilla Fontana

Google lancia Tez, l’app per pagare via smartphone (anche a ultrasuoni)

Esordisce in India una nuova app per pagare e trasferire denaro attraverso il conto bancario sfruttando le onde sonore che identificano il pagatore e il beneficiario. Presto la tecnologia arriverà in altri Paesi emergenti

Il brevetto di Harvard arriva in Italia con la batteria di Green Energy Storage

Il sistema, basato su una molecola estraibile dai vegetali, consente di accumulare energia, riducendo l’impatto ambientale e i costi di produzione. L’idea di business è diventata un caso di successo anche per l’overfunding su Mamacrowd

L’Open Innovation Contest 2018 di NTT Data fa tappa anche in Italia

Aperte fino al 10 ottobre le candidature per le startup che vogliano partecipare al processo di selezione italiano. Dieci imprese si presenteranno al pitch day del 16 febbraio 2018 a Milano e una sola arriverà alla finale del 22 marzo 2018 a Tokyo