immagine-preview

Giu 20, 2018

Maturità | come passare la prova di matematica. I consigli di Redooc

Passato il tema ora tocca pensare alla seconda prova. Ecco come prepararsi al meglio

La prova più temuta è sempre lei: quella di matematica. Se per il famoso “tema” in qualche modo si riesce sempre a cavarsela, con i numeri c’è poco da fare: serve prepararsi.

Sono circa 100.000 gli studenti dei licei scientifici che dovranno affrontarla. L’unica strategia è quella di guardare al passato, di capire a partire dalle proposte degli scorsi anni cosa il ministero potrebbero proporre nel 2018.

A dare qualche consiglio ai maturandi è Chiara Burberi, l’ideatrice di redooc.com, la più grande palestra della matematica online.

I suggerimenti da seguire

Primo suggerimento: individuare gli argomenti da ripassare in base alle simulazioni e alle prove degli anni passati. “Finora – spiega Burberi – sono stati proposti vari argomenti contestualizzati: il serbatoio di gasolio, la bicicletta dalle ruote quadrate, la portata del Po, il contenitore per scarpe, la collisione tra due meteoriti, l’espositore del mappamondo, l’entrata e uscita da uno stadio, il vaso portafiori. I problemi contestualizzati a prima vista spaventano: il passaggio più difficile è proprio l’interpretazione iniziale: occorre qualche calcolo per determinare la funzione da studiare, dopodiché i passaggi da risolvere richiedono di analizzare asintoti, limiti, massimi e minimi, eventualmente il calcolo di un integrale”. Secondo l’esperta è necessario interpretare bene il problema matematico collegandolo alla situazione reale.

 

Il secondo problema di solito è più “tradizionale”: “Nelle ultime prove – continua Burberi – è stato dato il grafico di una funzione da cui partire per individuare la funzione e poi rappresentare i grafici della funzione integrale e derivata. Gli argomenti dei quesiti sono stati finora i più vari: integrali, derivate, limiti, probabilità, geometria analitica nello spazio, Teorema del valor medio, Teorema di Rolle, Teorema di Lagrange. Ma non sono mai comparsi quesiti sulle equazioni differenziali”.

Secondo consiglio: programmare il ripasso degli argomenti di matematica, calendario alla mano.  “Si deve organizza un piano di ripasso, dopo aver ordinato, riassunto e schematizzato gli argomenti principali di matematica, a partire da quelli su cui ci si sente meno preparati”.

Come organizzarsi durante la prova

E poi ci  sono i consigli da seguire il giorno della seconda prova. “Vanno utilizzate al massimo le sei ore a disposizione. Bisogna leggere attentamente la traccia, che proporrà 2 problemi e 10 quesiti tra cui scegliere 1 problema e 5 quesiti”. Burberi è precisa: “Dedicate circa 60 minuti alla lettura, cercando di capire cosa chiede davvero il testo. Evitate la fretta ed analizzate bene ogni frase, evidenziando i dati utili. Dovete ragionare sulla strategia di risoluzione. Scrivete accanto ad ogni problema/quesito scelto l’argomento di matematica che credete serva per arrivare alla soluzione. Se lo conoscete bene, allora la scelta è fatta!”.

Arriva qualche suggerimento anche sui tempi:  va dedicata alla risoluzione di ogni quesito circa 20 minuti. Per il problema servirà almeno 1 ora-1 ora e mezza. “Se su alcuni passaggi – spiega la fondatrice di redooc.com – avete dei dei dubbi,  scrivete le vostre idee su carta accompagnate dalle possibili strategie di risoluzione. Ci potrete ritornare alla fine, quando rileggerete tutto prima di consegnare”.

Per arrivare preparati con le prove e le simulazioni degli anni passati la piattaforma ha messo a disposizione una sezione dedicata alla maturità:  con tanto di possibilità di ripassare lo studio di funzione

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter