immagine-preview

Lug 26, 2018

Dream Team: Giffoni Innovation Hub riunisce i Ronaldo e Messi dell’innovazione

Una super squadra per vincere le nuove sfide dell'education

Giffoni Innovation Hub riunisce i Ronaldo e i Messi dell’innovazione. Dream Team è un progetto che coinvolge giovani innovatori da tutto il mondo (Messico, Svezia, oltre che l’Italia) per sviluppare idee nell’ambito dell’education.

 

Il progetto è coordinato da Carmine Russo, esperto di management, che ha lavorato e vissuto intorno al mondo prima di tornare in Italia con Giffoni Innovation Hub: «Abbiamo messo in piedi una squadra fatta di game designer, game developer, video maker e graphic designer, e tante altre figure. La mission è di creare prodotti che possano essere diffusi in tutte le scuole per svecchiare l’apprendimento», spiega Russo a Startupitalia!

3 progetti, lotta al cyberbullismo e formazione di super team

Sono tre i progetti sui quali il Dream Team è a lavoro. Carmine ci racconta che i partecipanti sono stati scelti a seguito di una call pubblicata su sito e social di Giffoni. Hanno risposto in tanti, da Nord al Sud del Paese, con rappresentanze dal Messico e dalla Svezia.

 

Proprio il gruppo svedese è a lavoro su uno dei progetti previsti. Si chiama Space Dream Team ed è un gioco di speciali carte digitali, per ragazzi dai 15 ai 17 anni,  che aiutano i partecipanti a interiorizzare dei valori (come il collaborare in team, oppure il rispetto delle regole) per sviluppare una mentalità imprenditoriale. Lo scopo è quello di creare un team imbattibile che può affrontare ogni sfida.

 

La prima, posta dall’Agenzia Spaziale svedese, è già una “mission impossible”: risolvere il problema dei rifiuti della plastica che contaminano gli oceani.

 

La lotta contro il cyberbullismo è al centro del secondo progetto in gara che vede la partecipazione di Kaspersky Lab, il centro innovativo dell’azienda specializzata in sicurezza informatica. Il team  è a lavoro su un app che accompagna gli studenti in un percorso alla scoperta delle minacce della Rete. Un gioco interattivo nel quale si identificheranno nel protagonisti della storia e lo aiuteranno a scegliere i comportamenti giusti per affrontare il mondo online.

La realtà virtuale per bambini con DSA

DSA è un acronimo che sta per disturbi specifici dell’apprendimento. La realtà virtuale può rappresentare una soluzione per aiutare i bambini che vivono queste problematiche. VIRTUTEE, è il terzo progetto sviluppato dal Dream Team: «Il progetto vuole aiutare i bambini con DSA a svolgere mansioni semplici, dall’ordinare la stanza, a preparare lo zaino, fino a realizzare un programma di studio. Lo faremo usando dei tutor virtuali che in un ambiente di realtà ambientata offriranno supporto al bambino, insegnando e divertendo. Abbiamo coinvolto due ricercatori dell’ospedale Bambino Gesù di Roma», spiega a Startupitalia! il responsabile, Eugenio Pisani, designer di user experience e consulente di marketing.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter