immagine-preview

Ago 22, 2018

Minecraft Education Edition ora c’è anche su iPad

In vista del nuovo anno scolastico, Microsoft annuncia lo sbarco sul tablet Apple della sua app di edutainment più popolare

Chimica, biologia, storia, arte: tutto (o quasi) si può fare con Minecraft, e Microsoft cavalca il successo del suo gioco più creativo annunciando l’imminente release di una versione per iPad pensata appositamente per le classi di scuola. A conferma che la nuova Microsoft di Satya Nadella è impegnata a portare le proprie tecnologie ovunque ci sia richiesta da parte dei suoi clienti (fedeli o potenziali).

 

Cos’è Minecraft

Un mondo in cui tutto o quasi è possibile: Minecraft ha portato all’estremo, per primo, il concetto di sandbox game e lo ha declinato in molteplici versioni. Per esempio consentendo ai giocatori di scegliere una modalità sopravvivenza che rende girovagare per il mondo virtuale un’esperienza simile alla vita reale (bisogna cibarsi, riposare e schivare i pericoli), oppure optare per un’avventura nella quale affrontare e superare le difficoltà che il gioco pone dinanzi ai personaggi.

 

La modalità creativa, però, è quella che ha spalancato le porte all’utilizzo di Minecraft come strumento impiegato per insegnare scienza e arte: dentro il gioco si possono simulare le funzioni booleane per spiegare i concetti base dell’informatica, si possono ricostruire molecole e mostrare come si combinano tra loro gli atomi, oppure si può collaborare con altri studenti per ricostruire monumenti famosi di altre epoche storiche.

Minecraft è un modo fatto di cubi e poche altre forme geometriche che possono essere combinate per creare quasi qualsiasi cosa: la nascita di una versione apposita per la scuola era solo questione di tempo, e Microsoft non ha esitato a farlo nel 2016 dopo aver acquisito il gioco per 2,5 miliardi di dollari.

Minecraft: Education Edition (per iPad)

Lo sbarco di Minecraft su iPad è previsto entro settembre, in tempo per la ripresa della scuola. Si tratterà sempre e comunque della versione Education, quindi pensata e personalizzata per l’uso scolastico e ricca di contenuti extra pensati appositamente per usarlo in classe.

L’utilizzo di questa versione sarà comunque legato all’acquisto di una licenza, che ha comunque un costo irrisorio (5 dollari l’anno). Così facendo però a Redmond si sono spalancati un settore molto ampio del mercato scolastico: ci sono molti istituti che hanno adottato iPad come complemento tecnologico per le proprie scolaresche, Apple lavora molto per far sì che il suo tablet sia adatto a questo scopo. Rilasciare Minecraft su iPad era quasi una mossa obbligata.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter