immagine-preview

Set 14, 2018

Sbarca in Italia YouTube Kids pensata per i bambini ma controllata dai genitori

Si tratta della versione di YouTube ideata per i più piccoli, con contenuti adatti e possibilità per i genitori di impostare un tempo massimo di connessione

Sbarca in Italia con l’inizio dell’anno scolastico YouTube kids, la app pensata per bambini dai 3 ai 10 anni e ora disponibile gratuitamente per il download su Google Play e App Store. Rispetto all’app per i grandi, la versione Kids integra contenuti originali caricati su YouTube e selezionati accuratamente da un algoritmo e da un team di revisori, oltre a contenuti video che arrivano da partnership specifiche.

Nelle categorie, gestite con una interfaccia grafica pensata apposta per i più piccoli, si possono trovare tutte le puntate di Me contro Te (i noti baby-influencer siciliani), RGB, le Lol, ma anche le Winx, Masha e Orso, i Super Pigiamini, cartoni animati di tutti i tipi classificati a seconda della fascia di età. E chi più ne ha più ne metta perché il mondo dei piccoli sul web è veramente copioso e più di quanto immaginiamo.

 

YouTube Kids

YouTube Kids si propone come un vero e proprio network di contenuti pensati per i bambini, non ci sono infatti i classici video caricati sulla piattaforma ma canali creati in collaborazioni con nomi che ogni genitore ormai ha imparato a conoscere a memoria: Zecchino D’Oro, Winx Club, Lego, Pulcino Pio, Coccole Sonore. I contenuti sono pensati e realizzati per l’Italia e sono affiancati da quelli che YouTube chiama “positive influencer” ovvero video di celebrità o personalità della rete che offrano contenuti anchwe formativi.

Al momento non è necessario accedere ad un account per usare l’app. Google ha rimosso tutte le funzionalità collegate a un account come il caricamento, la condivisione e i mi piace. YouTube Kids supporta anche i video a 360 gradi e lo streaming verso la TV mediante Chromecast, Apple TV e console.

 

YouTube Kids, un’esperienza online più sicura per i bambini

I genitori hanno la possibilità di personalizzare i contenuti visibili all’interno dell’applicazione, che già di suo accoglie solo determinate tipologie di prodotti adeguatamente filtrate. Le categorie attualmente presenti sono quattro: Programmi, Musica, Impara ed Esplora, con tanto di cartoni animati, i successi dello Zecchino D’oro e affini. C’è anche la possibilità di impostare un timer, che dopo un certo numero di minuti bloccherà all’applicazione spiegando al bambino che per il momento ha già trascorso tempo a sufficienza guardando video. Tante le funzionalità di controllo a disposizione:

 

  • Profili per bambini, fino a otto profili per bambini, ciascuno con le proprie preferenze di visualizzazione, video consigliati e impostazioni.
  • Blocca video e canali, possibilità di selezionare un video o un canale che non vuoi che i tuoi bambini guardino? Bloccalo per rimuoverlo automaticamente da tutti i profili dei tuoi bambini.
  • Cronologia visualizzazioni, tiene d’occhio i contenuti che i tuoi bambini guardano nell’app.
  • Controllo della ricerca, attiva la ricerca in modo che i bambini possano accedere a un maggior numero di video. Disattivala per un’esperienza più limitata.
  • Timer, imposta un timer per limitare il tempo che i tuoi bambini possono trascorrere utilizzando l’app.
  • Segnalazione video, è possibile segnalare immediatamente i video che non dovrebbero essere visualizzati all’interno dell’app per permettere di sottoporli velocemente a revisione.

 

 

Essendo totalmente gratuita, Youtube Kids ha bisogno della pubblicità per sostenersi, anche in virtù della presenza di numerosi partner che forniscono contenuti gratuiti. Gregory Dray (responsabile della divisione Kids, Family and Education di YouTube Emea) assicura che comunque la pubblicità sarà controllata sia nella creatività sia nel tipo, che non ci saranno pubblicità né di cibo né di bevande e che soprattutto le pubblicità non saranno cliccabili, per evitare quindi che un bambino possa abbandonare l’ambiente protetto.

 

“Con you YouTube kids abbiamo creato un luogo sicuro dove far navigare i bambini permettendogli di scegliere tra i loro spettacoli preferiti, la musica, gli show. Ma li stimoliamo anche a scoprire ed esplorare il mondo scientifico e creiamo per loro speciali sessioni sportive legate a eventi internazionali”.

 

Una piccola piscina dove imparare a nuotare – ha commentato Nunzia Ciardi direttore della Polizia Postale e delle Comunicazioni – un canale controllato all’origine con contenuti rivolti ai più piccoli, per non lasciare i minori ad annaspare nella rete, anzi avvicinarli insegnando loro un uso corretto e responsabile delle rete”. E cercare, così, di contenere i grandissimi rischi del web.

 

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter