Come diventare #studenteimprenditore: ecco chi ha vinto BIZ Factory

Si è chiusa a Milano la competizione finale tra le scuole che durante l’anno scolastico hanno sviluppato il programma “Impresa in azione” di Junior Achievement

I migliori studenti-imprenditori d’Italia in questi giorni si sono sfidati a Milano. Il 3 e 4 giugno si è svolto il BIZ Factory: il Premio Nazionale “Migliore Impresa Junior Achievement”. L’evento consiste nella competizione finale tra le Imprese JA che durante l’anno scolastico hanno sviluppato il programma “Impresa in azione”. Ogni regione italiana ha avuto un suo finalista del programma “Impresa in Azione” e il BIZ Factory è l’occasione per nominare la “Migliore Impresa JA” dell’anno che rappresenterà l’Italia alla Competizione Europea di Junior Achievement Europe (www.jaeurope.org). A vincere il titolo è stato il progetto “EnJAMble” per la marmellata in tubetto.

biz factory

Biz Factory

CGpkLwaWoAA03vh

Biz Factory

Junior Achievement Italia è un’organizzazione non profit internazionale che promuove iniziative didattiche gratuite di educazione economico-imprenditoriale nelle scuole, seguendo il metodo del “learning by doing”, cioè coinvolgendo attivamente gli studenti nell’apertura di un’impresa. BIZ Factory è la tappa finale di Impresa in azione: è dunque un incontro tra le migliori esperienze che il progetto ha veicolato in tutto il Paese. Nell’ambito della due giorni sono stati consegnati anche altri premi.

Il primo è il “Social Impact Award”, istituito in partnership con il Gruppo AXA Italia è stato consegnato a “My Pro Generation” dei ragazzi di Bagheria. Il riconoscimento intende premiare la startup nata a scuola con più grande impatto sociale. I vincitori avranno l’opportunità di fare un viaggio premio educational a Parigi, dove potranno incontrare il team di esperti di AXA Strategic Ventures, il fondo di venture capital da 200 milioni di euro di AXA, dedicato all’investimento in innovazione strategica in ambito assicurativo, fintech e salute. L'”Innovation Award”, invece, è stato vinto dal progetto “Wake”, un dispositivo per portare gli sci.

Un altro premio è il “Teacher of the Year Award”, vinto da Monica Masoch. Un premio per l’insegnante che ha dimostrato particolare passione e attenzione verso gli alunni. AXA Italia ha messo in palio per il vincitore il diritto a usufruire per un anno dei servizi offerti da Redooc, la piattaforma dedicata all’apprendimento della matematica attraverso il gioco, che consente agli studenti di divertirsi e ai professori di tenere sotto controllo l’attività svolta dalla classe per permettere ad ognuno di imparare alla propria velocità.

Biz Factory

Biz Factory

biz factory

Progetto Wake

Un Commento a “Come diventare #studenteimprenditore: ecco chi ha vinto BIZ Factory”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare anche

Al via “Insure your success”: 700 giovani a scuola d’impresa (in azione)

Axa Italia e Junior Achievement insieme per diffondere la cultura finanziaria nelle scuole grazie ai progetti “Insure your success” e “Impresa in Azione”

AXA ai giovani: «Che tipo di innovatori siete?». Ecco le risposte [INFOGRAFICA]

Come vedono i giovani innovatori il loro futuro? Che rapporto hanno con l’innovazione, il rischio e le assicurazioni? Ecco i risultati della social survey di AXA Italia

Come si fa un pitch? Lo insegna (a scuola) lo Startup Super School

Lo Startup Super School è un evento di due giorni per insegnare ai ragazzi delle scuole superiori l’abc delle startup. Il primo esperimento, in provincia di Enna

Imparare a guidare con la realtà virtuale e aumentata. Il progetto di Guida e Vai

Salvatore Ambrosino, cofondatore e direttore commerciale di Guida e Vai, ha ideato un nuovo sistema di insegnamento per preparare all’esame di teoria le nuove generazioni. I ragazzi potranno simulare con smartphone e visore le situazioni che potrebbero incontrare su strada

Il food italiano parte alla conquista della Cina con la startup Ventuno

Le sorelle Di Franco hanno inventato un modo per presentare l’italian food all’estero: eleganti box a tema regionale con prodotti locali. E ora la piattaforma sarà una delle dieci finaliste dell’Italian Scaleup Initiative in China

Hephaestus Venture, il fondo che porta le startup italiane in Brasile

Il fondo ha la missione di supportare le startup nei processi di internazionalizzazione verso il Brasile, un mercato emergente e in forte crescita, se si pensa che il 57.4% dei finanziamenti in America Latina si concentra in questo Paese.

Cyber-Diplomacy | Che cos’è e qual è il ruolo dell’Italia (nel G7)

Le relazioni internazionali sono chiamate ad avere un ruolo specializzato al Cyber Spazio e devono agire al suo interno per supportare il complesso di accordi e regole di carattere internazionale oggi ancora incompleto in proposito