Robotica, Minecraft, e fumetti: arriva il festival della didattica digitale

Dall’utilizzo dei robot in ambito educativo alle missioni spaziali, dai fumetti scientifici alle potenzialità di Minecraft: se ne parlerà dal 25 al 27 febbraio a Lucca

Volete fare un viaggio nei saperi delle tematiche tecnologiche più avanzate applicate  all’apprendimento? Il festival della didattica digitale, in programma dal 25 al 27 febbraio a Lucca, è il posto giusto per i professori “smanettoni”. Organizzato dalla Fondazione Cassa di Risparmio con partner come l’Indire, l’ufficio scolastico della Regione Toscana, il Polo scientifico professionali “Fermi-Giorgi”, la manifestazione si propone come una evoluzione di FuturText, il festival dei contenuti digitali, attraverso il quale nel 2013 e nel 2014 è stato avviato un esperimento a carattere internazionale sul tema “Didattica e nuove tecnologie”. Quattro i temi chiave dell’iniziativa: robotica e coding; realtà virtuale e realtà aumentata; storytelling digitale e produzione di contenuti didattici fortemente inclusivi.

girls code it better

Quattro anche i verbi che “guideranno” i partecipanti: vedere, toccare, sperimentare e apprendere. Il programma prevede un evento di apertura la mattina di giovedì 25 presso la chiesa di San Francesco al quale parteciperanno la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e l’Indire. Tanti gli appuntamenti previsti nel cartellone. Il primo giorno verrà presentato Minecraft Edu, la versione educational del videogioco più venduto al mondo; alle scuole elementari dell’Istituto comprensivo Lucca due si terrà un laboratorio per divertirsi con la robotica educativa mentre alle medie “Enrico Fermi” si proverà a costruire e programmare un robot.

Alle 10 a San Micheletto nell’aula 3 si terrà il workshop sulle origini della computer grafica nel mondo dell’intrattenimento: una simbiosi tra arte e scienza che ha contribuito alla creazione di incredibili opere. Nel pomeriggio si parlerà delle missioni spaziali su Marte e di come realizzare un robot in grado di affrontarle. Alle 16 i visitatori del festival potranno partecipare all’appuntamento dedicato alla realtà aumentata a “portata di scuola” creando dei contenuti con il loro smartphone o tablet tramite l’app “Aurasma”. Con Campustore si andrà alla scoperta del coding e del Blue-Bot come strumento di socializzazione, inclusione, valorizzazione delle differenze, sviluppo della curiosità, attenzione e motivazione.

Venerdì 26 l’Indire darà spazio alle voci e alle idee per innovare la didattica mentre Sofia Reti e Ugo Falace dimostreranno come funziona un libro avanzato e altamente inclusivo per Ipad. Alle 11 Tuono Pettinato, autore di Graphic Novel e Amedeo Balbi, astrofisico e divulgatore, parleranno di come nascono fumetti non solo brillanti ma anche scientificamente rigorosi. Sabato pomeriggio, tra i diversi incontri, segnaliamo quello sull’elettronica educativa per gli ingegneri del futuro e un’interessante “provocazione” dedicata alla materia meno amata dagli studenti italiani: “Perché è importante studiare e insegnare la matematica e come evitare di averne troppa paura?”. Curiosa la conferenza dal titolo “Spam, ovvero come non diventare il principe della Nigeria” in programma alle 17 nell’aula tre a San Micheletto. L’ultima giornata sarà dedicata alle gare di robotica che andranno in scena presso l’edificio dell’ex Cavallerizza in piazzale Verdi.

Ti potrebbe interessare anche

Microsoft sta per lanciare “Minecraft: Education Edition” fatto apposta per le scuole

Microsoft ha annunciato che dalla prossima estate lancerà una versione di Minecraft pensata apposta per le scuole. Inoltre acquisirà MinecraftEdu, la versione didattica già esistente

Minecraft in classe? «I bambini andrebbero a scuola anche la domenica»

Marco Vigelini, informatico e volontario di Coderdojo Allumiere, spiega come il videogioco Minecraft possa essere uno strumento di apprendimento innovativo e divertente da portare in classe

MinecraftEDU, la guida pratica per usarlo a scuola

Marco Vigelini, informatico ed organizzatore di Coderdojo Allumiere, spiega come utilizzare il videogioco Minecraft a scuola e quali sono i vantaggi per la didattica

Dalla valutazione di un miliardo al fallimento in due anni. Il caso Crowdmix

Una delle startup più interessanti della scena musicale è fallita. Nonostante round di investimento milionari e un management di prim’ordine. Cosa ci insegna il caso Crowdmix sulla difficoltà di chi fa innovazione nella musica

Le grotte della Sardegna dove si allenano gli astronauti del futuro. Il progetto CAVES

C’è un luogo, in Sardegna, dove ogni anno gli astronauti si allenano per prepararsi alle missioni nello spazio. Due settimane, d’estate, per testare le proprie capacità nelle profondità di grotte e anfratti naturali. Il progetto CAVES.