Come fare carriera nel tech? Alle ragazze rispondono Microsoft e Fondazione Filarete

Il 7 aprile ci sarà una giornata dedicata alle carriere tecnologiche e scientifiche per le studentesse: esperti di Fondazione Filarete e Microsoft illustreranno alle ragazze percorsi e opportunità

Fondazione Filarete, nell’ambito dell’iniziativa del MIUR “Noi Siamo Pari” promuove per giovedì 7 aprile, un incontro rivolto alle studentesse per introdurle alle opportunità delle carriere tecnico-scientifiche superando gli stereotipi relativi al rapporto tra donne e discipline STEM (Science, Technology, Engineering, Mathematics). L’evento è organizzato in collaborazione con l’Università Statale di Milano, il Centro GENDERS, e da Microsoft. All’evento “Stem Girls” ci si può registrare qui.

microsoft

Il centro GENDERS – Gender and Equality in Research & Science – è il primo centro di ricerca universitario in Italia sui temi della prospettiva di genere nella ricerca e nella scienza, e dell’uguaglianza di genere nelle carriere scientifiche (dal 2006 è attiva una nuova sezione sul tema Donne e Scienza che opera a livello internazionale). Microsoft, invece, multinazionale nell’ambito della tecnologia, è impegnata da anni nel valorizzare il talento delle giovani donne, con il progetto Future ReCoded e l’iniziativa Nuvola Rosa, che offre corsi di formazione tecnico-scientifica e un overview sulle opportunità di carriera in ambito digitale. Young Women Network e Girls in Tech sono partner dell’iniziativa.

La giornata inizierà alle ore 15 e verrà introdotta dal presidente di Fondazione Filarete, Prof. Claudio Gandolfi. Il programma prevede anche l’intervento di Paola Andreozzi, Responsabile CSR Microsoft Italia sulle potenzialità di carriera per le donne nelle aziende tecnologiche e quello di Camilla Gaiaschi ed Elena Del Giorgio del Centro GENDERS, che illustreranno i percorsi, le aspettative e gli ostacoli per le donne impegnate nella ricerca. Seguirà una tavola rotonda condotta dallaDaniela Falcinelli, Coordinatrice del Centro GENDERS a cui parteciperanno i seguenti ospiti:

  • Prof.ssa Chiara Tonelli, Prorettrice alla ricerca e Professoressa di genetica all’Università degli Studi di Milano, Presidente del Comitato Scientifico della Fondazione Umberto Veronesi, membro del comitato scientifico dell’Armenise Harvard Foundation.
  • Prof.ssa Maria Pia Abbracchio, Presidente dell’Osservatorio della ricerca dell’Università degli Studi di Milano, nominata da Thomson Reuters “Highly cited scientist”; dal 2014 è Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana per meriti scientifici.
  • Dott.ssa Silvana Chilelli, Responsabile Investimenti Alternativi e Progetti Speciali di Intesa Sanpaolo, divisione Insurance, e Consigliere di Valore D.
  • Dott.ssa Federica Villa, Dirigente della Presidenza e delle Relazioni Istituzionali della Camera di Commercio di Milano e Consigliere della Fondazione Museo Bagatti Valsecchi. Dal 2001 Presidente e poi Componente del Comitato per la promozione dell’imprenditoria femminile di Milano.
  • Dott.ssa Elisa Di Lorenzo, Laureata in Informatica, ha fondato nel 2008 Foofa Studios e nel 2013 Untold Games Ltd con l’attore e regista Flavio Parenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare anche

#TIMgirlsHackathon: con un’app contro il bullismo dimostreremo che il coding non è (solo) “da uomini”

Il 6 aprile c’è la #TIMgirlsHackathon, la maratona di programmazione dedicata alle studentesse delle superiori: 280 ragazze in 4 città italiane sfideranno il cyberbullismo e il gender gap a colpi di coding

16 competenze da sviluppare a scuola (secondo il World Economic Forum)

Nel report “New Vision for Education” vengono elencate le skill da avere per trovare lavoro più facilmente in un’economia dell’innovazione. Partendo dal fatto che più di un terzo delle aziende globali non riesce a trovare personale con le capacità richieste

Yes We STEM, le ragazze e le materie scientifiche: tutte le iniziative in corso

Sarà colpa dello stereotipo di genere, o dell’organizzazione delle istituzioni scolastiche e universitarie, ma i dati raccontano il mondo delle scienze dominato dai maschi. Ecco le iniziative per orientare  le ragazze agli studi scientifici