MakeWhatsNext, la tecnologia europea al femminile si incontra a Venezia

Il 26 e il 27 maggio l’evento organizzato da Microsoft all’Università Ca’ Foscari con la collaborazione delle Nazioni Unite presenterà alle ragazze europee gli esempi di donne che ce l’hanno fatta nel tech. L’apputamento chiude il tour di Nuvola Rosa in Italia

Una chiamata a raccolta delle ragazze europee impegnate nel settore della tecnologia per costruire un futuro di innovazione. È MakeWhatsNext, l’evento di Microsoft che il 26 e il 27 maggio si terrà a Venezia. Due giorni organizzati in collaborazione con le Nazioni Unite, l’Università Ca’ Foscari, Venis spa, Asus e Cariplo Factory per celebrare quelle donne che cercano di trasformare il mondo con la loro creatività nel tech: programmazione, promozione dei prodotti sui social, comunicazione digitale, costruzione della propria identità e del proprio marchio in rete. L’evento si potrà seguire in diretta streaming da qui

Leggi anche: 800 ragazze a lezione di digitale: Nuvola Rosa fa tappa a Napoli

make

Nuvola Rosa e MakeWhatsNext

La campagna di MakeWhatsNext ha già toccato 27 Paesi e ha permesso la creazione di una rete di 7.300 ragazze in tutta Europa. La tappa di Venezia conclude il tour di Microsoft in Italia che con l’iniziativa Nuvola Rosa dal 2013 ha dato la possibilità a migliaia di ragazze di formarsi nel mondo del digitale con la collaborazione delle aziende. Le ultime tappe di Bari e Napoli hanno coinvolto anche le ragazze del sud Italia. L’evento sarà ospitato dall’Università Ca’ Foscari, un ateneo dove ogni anno si insegnano 30 lingue. Un luogo di incontro di culture, ricerca e creatività. Donne provenienti da ogni parte del mondo porteranno la loro esperienza come esempio alle più giovani che vogliono provare a costruirsi una carriera nel settore della tecnologia. Per far sì che non sia più così raro incontrare dei nomi di donna tra i grandi inventori che hanno cambiato il corso della storia.

women investors

Gli speaker

Molti gli speaker attesi per la manifestazione. Dalla Bbc arriverà Kate Bellingham, presentatrice televisiva ma soprattutto ingegnere e Stem champion. Un esempio di donna super qualificata che è diventata ormai un’ambasciatrice della diffusione delle conoscenze scientifiche e tecnologiche nel mondo. Ci saranno anche rappresentanti delle istituzioni europee, ricercatori e startup che si impegnano tutti i giorni per dare una possibilità alle giovani donne di ottenere le competenze necessarie a essere protagoniste del cambiamento in Europa. Il professore di ingegneria del software alla Ca’ Foscari Agostino Cortesi porterà a MakeWhatsNext l’impegno della sua università a favore della ricerca. E ci saranno anche gli interventi delle istituzioni europee: Caroline Petit, direttrice del Centro regionale di Informazione delle Nazioni Unite, Sarah Parkes di Itu, l’agenzia dell’Onu per l’informatica e le tecnologie delle comunicazioni e Sara-Jane Dunn, scienziato di Microsoft Research.

Diane Jooris usa la realtà virtuale per aiutare i malati di cancro. La storia

Oncomfort, azienda americana, crea software che abbassano i livelli di stress e di dolore dei pazienti affetti da cancro. La fondatrice del progetto racconta a StartupItalia! la sua esperienza che l’ha portata a pensare a questa particolare terapia