Gli studenti delle olive al cioccolato in gara come Miglior Impresa Europea

A Lucerna, il 25 luglio, studenti provenienti da 36 Paesi europei si sfideranno per il titolo di Miglior Impresa JA 2016: l’Italia è rappresentata dal team degli studenti dell’Istituto Alberghiero Caterina De Medici di Desenzano del Garda

Avevano inventato le olive ricoperte di cioccolato e sono risultati essere la migliore impresa italiana nata tra i banchi di scuola. Ora, il team Il team “Ca’ Deme JA” dell’Istituto Alberghiero Caterina De Medici di Desenzano del Garda si dovrà confrontare con i gruppi europei. A Lucerna, dal 25 al 28 luglio, si terrà la Company of the Year Competition, la competizione tra le migliori idee imprenditoriali sviluppate da 200 giovanissimi di tutta Europa, organizzata da Junior Achievement Europe, associazione no profit attiva in 39 Paesi europei per lo sviluppo dell’educazione imprenditoriale e dell’alfabetizzazione finanziaria a scuola. L’Italia rappresentata dagli studenti di Desenzano del Garda, sfiderà i progetti provenienti da altri 36 Paesi europei per il titolo di miglior impresa di studenti dell’anno.

ja

Prendi un’oliva e facci una pralina

Il team “Ca’ Deme JA” ha conquistato il titolo di Miglior Impresa JA 2016 con il progetto CioccOlì durante la competizione nazionale BIZ Factory tenutasi il 6 e 7 giugno scorsi a Milano. Alla base del progetto c’è un utilizzo innovativo di un’eccellenza locale (l’oliva del Garda) per creare un nuovo prodotto: un cioccolatino gluten free di qualità con cioccolato fondente al 70%, gianduia, panna UHT, oliva del Garda, granella di nocciole, glucosio, burro ed una goccia di alcol vanigliato. Il prodotto presenta inoltre un packaging eco-sostenibile con un design raffinato.

I criteri dei giudici

Il nostro e gli altri team verranno valutati dai giurati di Lucerna secondo diversi criteri come l’approccio alla comunicazione, il lavoro di squadra, il problem-solving, gli obiettivi raggiunti, la pianificazione delle attività, l’amministrazione, la gestione del personale, lo sviluppo del prodotto, l’attenzione al cliente, il marketing, il sistema di vendita e i risultati finanziari.

cioco

Impresa in azione

Gli studenti hanno sviluppato CioccOlì grazie alle competenze acquisite durante il corso dell’anno aderendo al programma “Impresa in azione”, il progetto di JA Italia per la diffusione dell’imprenditorialità nelle scuole. Durante l’anno scolastico sono stati chiamati a trasformare la propria idea in prodotti o servizi reali, commercializzabili sul mercato. All’edizione 2015/2016 hanno aderito 245 scuole, 550 docenti, 700 classi, per un totale di 13.000 studenti. Lo stesso tipo di iniziative sono state organizzate da Junior Achievement Europe in tutto il Vecchio Continente, con la partecipazione di circa 3,2 milioni di studenti in 39 paesi.

Oltre al riconoscimento di Miglior Impresa JA 2016, alla Company of the Year Competition verranno consegnati altri 6 premi:

  • AT&T Excellence: per la mini-impresa con la miglior idea innovativa nel campo della sostenibilità.
  • Citi Client Focus Award: per la startup più attenta alla gestione delle relazioni con i clienti.
  • FedEx Access Award: per l’impresa che mostra la capacità di connessione globale.
  • MetLife LifeChanger Award: per l’impresa che meglio abbraccia i concetti di impatto sociale, di performance finanziarie e di innovazione nella strategia di business.
  • UBS Award: per la startup che si distingue per creatività, innovazione e sostenibilità.
  • Alumni Leadership Award, messo in palio da AXA, sarà consegnato individualmente a 10 studenti in base alle loro capacità di leadership e di solidarietà all’interno del team.

Tecnologia solidale, le iniziative di crowdfunding per i terremotati del Centro Italia

Un aiuto subito, Marchecraft, Adesso pedala. Sono alcune delle iniziative pensate per sostenere le popolazioni colpite dal terremoto del 24 agosto 2016 e che hanno già permesso i primi interventi di ricostruzione ad Amatrice e Norcia

Le finaliste di .itCup2017: con EasyTax Assistant affrontare le tasse non fa più paura

Un’applicazione mobile che segue il contribuente nella gestione della propria fiscalità. Il segreto: informazioni e strumenti semplici da utilizzare. Dopo soli 2 mesi gli utenti sono già 1700 e ora la statup è in finale nella competizione di Registro.it