La scuola di oggi e di domani a confronto

Presente e futuro della scuola italiana tra dematerializzazione degli uffici, software liberi e tecnologie innovative applicate alla didattica

Si parla spesso di scuola 2.0 e tecnologie innovative, ma secondo i dati dell’Osservatorio KION, rappresentati dalla società Tecnosistemi nella seguente infografica, il sistema scolastico attuale non sempre è al passo con i tempi (o con le attese sperate).

infografica scuola 2

Leggi anche: Registro elettronico, 7 su 10 usano ancora carta e penna 

infografica scuola 3

Leggi anche: Tecnologie nello zainetto, consigli e risorse gratuite per la didattica 2.0 

infografica scuola 4

Leggi anche: Ecco le scuole che non vogliono la banda larga (gratis)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare anche

Ecco le scuole che non vogliono la banda larga (gratis)

Solo 40 scuole del sud su 260 hanno aderito alla proposta del GARR e ottenuto una connessione super veloce nelle loro classi. Non dobbiamo puntare il dito su quelle che hanno rifiutato, ma capire il perchè

Tecnologie nello zainetto, consigli e risorse gratuite per la didattica 2.0

Dopo la summer school “Tecnologie nello zainetto si parte” è stato creato un sito web che raccoglie tutti i consigli e i materiali presentati durante il corso. Ce ne parla Laura Biancato

Anno 1986: «E’ il momento del registro elettronico ». Oggi ancora 1 scuola su 2 non lo usa

Giovanni Degli Antoni, accademico e informatico, era stato profetico ma ancora oggi molte scuole non hanno il registro elettronico e neanche la rete

Registro elettronico, 7 su 10 usano ancora carta e penna

I vantaggi del registro elettronico sono molteplici soprattutto per le famiglie, ma senza connessione come è possibile utilizzarlo a scuola?

Dal Mit un nuovo dispositivo che estrae acqua potabile dall’aria

Alimentato dalla sola energia solare, il sistema potrebbe aiutare a risolvere i problemi di approvvigionamento idrico nel mondo: con un materiale innovativo e una tecnologia all’avanguardia può funzionare anche in aree aride, dove l’umidità non supera il 20 per cento

La Nato aprirà un centro di Info warfare, a Helsinki

“Il centro – ha detto il ministro degli Esteri finlandese Timo Soini in conferenza stampa – è stato realizzato per sensibilizzare alle minacce ibride e a come queste possano sfruttare le vulnerabilità delle moderne società occidentali.