Baby Boomers e Millennials a confronto: cosa è cambiato in 60 anni

Alcuni dati riassunti in un’infografica sul confronto tra la generazione dei nostri genitori e quella dei nostri figli: baby boomers e Millennials. Ecco come si differenziano per giochi, hobby, quoziente intellettivo e amicizie

Mettere a confronto Baby Boomers, i nati tra il 1946 e il 1964, e i Millennials, i nati dopo gli anni 2000, significa guardare a due mondi completamente diversi, ma che si completano grazie all’esperienza passato degli uni e lo sguardo al futuro degli altri. Si tratta dei nostri genitori e dei nostri figli, vicini e lontani nello stesso momento. La tecnologia anche se a volte sembra separare queste due generazioni, in realtà in molti casi le avvicina e le stringe. In questa infografica sono confrontati i loro hobby e passioni, il loro modo di giocare e di relazionarsi con l’ambiente esterno.
Un’evidenza interessante che è emersa riguarda il quoziente intellettivo. Solo il 36% dei Baby Boomers aveva completato le scuole superiori e con bassi risultati nei test QI , al contrario dei nostri figli che hanno raggiunto dei punteggi elevanti per il proprio quoziente intellettivo, i più alti degli utlimi 50 anni.

millennials

millennials

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Banca etica stanzia 90K per progetti di promozione culturale (per il crowdfunding)

Fino al 26 maggio è possibile partecipare alla selezione di 15 progetti da inserire sulla piattaforma di Produzioni dal Basso. Il bando è aperto a proposte di produzioni culturali che promuovono la sostenibilità sociale, ambientale o nuove forme di cittadinanza attiva

Ocean Cleanup ripulirà il Pacifico dalla plastica a partire dal 2018

La startup di Boyan Slat ha implementato una barriera galleggiane in grado di concentrare tutto l’inquinamento plastico e permetterne il recupero. Il sistema sarà impiegato nel Great Pacific Garbage Patch, uno dei più consistenti accumuli di immondizia marina al mondo

Impact Hub Milano cerca 5 startup a impatto sociale. IHM Acceleration

Fino al 25 giugno l’incubatore milanese concentrato sull’impact investing seleziona i cinque migliori progetti d’impresa nel campo dell’impatto sociale e ambientale e beneficiare di risorse in denaro e servizi in cambio di equity