Giulia Lotti

Ott 31, 2014

80 studenti da tutta Europa manager per un giorno

Si tratta di un'iniziativa di Junior Achievement, per la quale circa 80 studenti hanno avuto l'opportunità di affiancato leader di importanti aziende in una tipica giornata lavorativa

Leaders for a Day è un’iniziativa annuale sviluppata da Junior Achievement – Young Enterprise Europe, il più grande promotore europeo di programmi di imprenditorialità, e quest’anno sostenuta da Accenture e Microsoft. L’iniziativa, portata in Italia da Junior Achievement Italia, è un’esperienza di job shadowing di una giornata tra un giovane studente diplomando, universitario o neolaureato e un manager, dirigente o imprenditore. 10 ragazzi e ragazze provenienti da tutta Italia per un giorno sono stati abbinati a un professionista di alto livello che li ha coinvolti in tutti i suoi impegni lavorativi. Ecco l’elenco completo dei dirigenti aziendali e degli studenti coinvolti nell’edizione di quest’anno è disponibile  qui.

e leaders

 

<v:shapetype
id=”_x0000_t75″ coordsize=”21600,21600″ o:spt=”75″ o:preferrelative=”t”
path=”[email protected]@[email protected]@[email protected]@[email protected]@5xe” filled=”f” stroked=”f”>

<v:shape id="Immagine_x0020_1" o:spid="_x0000_i1025" type="#_x0000_t75"
alt=”http://ischool.startupitalia.eu/wp-includes/js/tinymce/plugins/wordpress/img/trans.gif”
style=’width:.75pt;height:.75pt;visibility:visible;mso-wrap-style:square’>
<v:imagedata src="file:///C:UsersGiuliaAppDataLocalTempmsohtmlclip11clip_image001.gif"
o:title=”trans”/>
http://ischool.startupitalia.eu/wp-includes/js/tinymce/plugins/wordpress/img/trans.gif

L’edizione di quest’anno ha voluto sensibilizzare l’opinione pubblica sul crescente divario tra le competenze che gli studenti acquisiscono durante gli anni della scuola e quelle che vengono richieste dal mercato del lavoro, comprese le competenze digitali, imprenditoriali e di leadership. Tale divario è particolarmente visibile nel settore ICT (Information and Communications Technology), dove in Europa permangono ancora migliaia di posti di lavoro vacanti che la forza lavoro attuale non riesce a soddisfare. È stato infatti calcolato che entro il 2015 in Europa raggiungeremo gli oltre 900.000 posti di lavoro vacanti, ma il numero di laureati qualificati in discipline ICT non soddisferà tale richiesta.

È per questo motivo che l’edizione di quest’anno, denominata e-Leaders for a Day, è stata incentrata sull’e-Leadership e l’imprenditorialità digitale, per dare a giovani ragazzi e ragazze l’opportunità di imparare da un dirigente di alto livello che lavora quotidianamente nel settore dell’Information and Communications Technology o sfrutta le sue competenze acquisite nei vari anni di lavoro in questo ambito.

eleaders

Niccolò Giuliacci ha 17 anni, frequenta l’ultimo anno dell’Istituto Maria Consolatrice di Milano, e ha avuto  l’opportunità di seguire Pietro Guglielmi, direttore digital & multiaccess in AXA Assicurazioni, durante una sua normale giornata d’ufficio. “ Sono rimasto molto colpito da questa iniziativa che mi ha dato l’opportunità di imparare molto e di comprendere i valori dell’aziendali che ho visitato. Oltre al manager che ho seguito, anche tutti gli altri dipendenti di AXA sono stati gentili e disponibili. Ho partecipato ad un management committee di 3 ore, dove sono stati toccati temi molto vicini ai giovani e all’innovazione. Ho avuto l’opportunità di intervenire seduto al tavolo con l’amministratore delegato, che mi ha coinvolto chiedendomi le mie impressioni ed aspettative sul futuro. Spero di essere un esempio per altri ragazzi, che alcune volte non sono abbastanza curiosi del mondo del lavoro e proprio non se ne interessano.”

Carlotta Maironi, 22 anni, studentessa di scienze della comunicazione all’università di Bergamo, ha affiancato Gary Coman, direttore globale del settore learning & collaboration engineering in Cisco“E’ stata un’esperienza davvero interessante. Ho avuto l’opportunità di parlare con il global manager di CISCO, che è stato davvero disponibile tanto da propormi di rimanere in contatto per il futuro. Farò tesoro delle cose che mi ha trasmesso. Ho partecipato anche l’anno scorso in uno studio di avvocati, la Clifford Chance. Consiglio a tutti di mettersi in gioco in questa iniziativa,non è un corso formativo ma a livello umano contribuisce alla formazione professionale nonostante duri solo un giorno”

Edoardo Pratelli, 20 anni studia economia aziendale a Pisa. E’ stato l’ombra di Francesca Patellani, responsabile human capital & diversity in Accenture IGEM: “Ho partecipato anche l’anno scorso all’iniziativa, visitando l’agenzia di advertsing di Emiliano Novelli a cui so che posso fare ancora affidamento in caso di bisogno. Quest’anno, invece, sono stato in Accenture dove mi sono appassionato all’attività che porta avanti Francesca Patellani, la quale si occupa di attività sociali per conto dell’azienda, come ad esempio insegnare agli over 60 come usare un tablet. Un piccolo gesto per cambiare le cose. eLeader è una grande opportunità per crescere sia a livello personale, imparando nuove cose, sia professionale, grazie alla possibilità di fare network con aziende di prestigio. Apre delle prospettive per l’avvenire, anche se un giorno solo non basta per il futuro.”

e-Leaders for a Day è stato sviluppato in contemporanea nel mese di ottobre a Amsterdam, Barcellona, Bucarest, Dublino, Helsinki, Londra, Praga e Roma per un totale di circa 80 studenti europei coinvolti. La tappa italiana si è tenuta il 30 ottobre a Roma in occasione della conferenza e-Skills for Jobs 2014 nella quale è intervenuta, tra gli altri, il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini.  L’evento è lanciato dalla Commissione Europea, che ha coinvolto più di 650 organizzazioni in tutta Europa, tra società, associazioni, organismi di istruzione e formazione e organizzazioni non profit, per aumentare la consapevolezza circa la necessità di accrescere le competenze sull’ICT dei cittadini europei.