Una stampate 3D per i bimbi malati: TOG vince il premio Axa

La Fondazione Onlus Together to Go (TOG) ha vinto 50mila euro messi in palio da AXA per il concorso Nati per Proteggere e acquisteranno una stampante 3D

Per una volta hanno vinto gli eroi di tutti i giorni. Dottori e fisioterapisti che ogni mattina si svegliano e cominciano ad aiutare famiglie e bambini con gravi patologie. È stata la fondazione la Fondazione Onlus Together to Go (TOG), protagonista della storia dal titolo “Camminare insieme”, ad aggiudicarsi i 50mila euro messi in palio da AXA per il concorso Nati per Proteggere. TOG è un centro d’eccellenza che offre gratuitamente terapie riabilitative a bambini gravemente colpiti nel sistema nervoso. Qui i più piccoli vengono curati attraverso il gioco, la musicoterapia, la riabilitazione motoria e i genitori trovano un aiuto concreto. Ma soprattutto TOG è un posto bello, luminoso, con terapisti e operatori di grande esperienza pronti a farsi carico dei bisogni dei bimbi e delle loro famiglie. Nel 2013 TOG ha erogato gratuitamente 10mila terapie e ha seguito oltre 100 bambini in un percorso difficile ma ricco di soddisfazioni.

foto

“Siamo convinti che per ogni piccolo paziente ci sia una potenzialità di miglioramento – commenta Antonia Madella Noja, segretario Tog – anche nelle situazioni più gravi non bisogna perdere la speranza di poter vedere importanti cambiamenti. Nati per Proteggere ha rappresentato per noi, oltre alla possibilità di perseguire un obiettivo concreto, anche una grande occasione di coinvolgimento delle famiglie dei bambini in cura da noi: 106 piccoli affetti da patologie neurologiche complesse. Proteggere questi bimbi non vuol dire solo seguirli e portarli al massimo delle loro potenzialità con competenza e professionalità, ma anche sviluppare un contesto di fiducia reale ed empatia che sostenga le loro famiglie e le scuole che li accolgono”.

La Fondazione ha già deciso come utilizzare i 50mila euro vinti: “Acquisteremo una stampante 3D e altre tecnologie di avanguardia che ci permetteranno di dare vita al laboratorio TOG Lab 3D, per costruire ausili super personalizzati, facilmente sostituibili, aggraziati esteticamente che migliorino le prestazioni motorie deficitarie dei bambini, anche per prevenire contratture e deformità invalidanti”.

Il percorso di Nati per Proteggere

Il viaggio attraverso l’Italia alla ricerca di storie di protezione è iniziato a fine maggio e ha raccolto in pochi mesi decine di casi interessanti. L’obiettivo era quello di dare visibilità e premiare piccole e grandi storie di protezione che nel quotidiano rimangono inascoltate. Le 241 testimonianze raccolte hanno fatto emergere un Paese che guarda alla protezione come ad uno del valor fondamentali, un Paese dove tutti i giorni le si cerca di aiutare chi è in difficoltà.
La passione, l’impegno e la dedizione dei protagonisti delle storie di Nati per Proteggere, e fil rouge delle video-storie degli 8 finalisti, segnalano un tessuto sociale attivo, che ha idee, voglia di fare e di costruire.

Un Commento a “Una stampate 3D per i bimbi malati: TOG vince il premio Axa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Le 6 startup finaliste di .itCup Registro 2017

Dalle 110 candidature arrivate per la sesta edizione della .itCup organizzata dal Registro.it sono stati selezionati i progetti innovativi che parteciperanno alla .itCup School a Pisa. E che il 26 ottobre saranno in finale a Roma

Negli Stati Uniti arriva il primo avvocato-robot al mondo. Ed è gratuito

Il robot, che si chiama DoNotPay, in realtà è un’intelligenza artificiale in forma di chatbot e offre consulenza gratuita a chi non può permettersi un legale in carne e ossa. Nei due anni di sperimentazione ha contestato 375mila multe per il parcheggio

McDonald’s firma una linea di abbigliamento e la consegna a casa con UberEats

La famosa catena di fast food ha pensato per il 26 luglio a una campagna per celebrare il Global Delivery Day: in quella data chi ordinerà con UberEats si verà recapitare a casa un articolo con riferimento al marchio del Big Mac

I vincitori della prima edizione: “Siamo cresciuti grazie a Start To Be Circular”

Grazie alla call di Fondazione Bracco la startup Orthoponics ha acquisito le giuste competenze per conquistare il mercato. Scadenza il 3 di novembre. In palio un premio del valore di 10.000 euro e l’ingresso nell’incubatore SpeedMiUp

Botnet, Microsoft combatte Fancy Bear in tribunale

Per fronteggiare l’offensiva cibernetica che si presume giunga dalla Russia, a Redmond hanno scelto un’arma non convenzionale. I cyber-criminali sono colpiti a suon di carte bollate, e la loro botnet smantellata in tribunale