Miur e Samsung portano Lim e tablet in 54 scuole

Boom di domande per il primo bando su “Protocolli in rete” del Ministero dell’Istruzione: 933 scuole partecipanti, assegnate le forniture a 54 istituti

Il Ministero chiama e le scuole rispondono. Per la precisione, sono stati 933 gli istituti che hanno aderito al bando del progetto “Smart Future”, pubblicato un mese fa a seguito dell’accordo tra il Miur e Samsung per portare nelle scuole tablet e lavagne interattive. Un numero ben superiore all’offerta (l’accordo prevedeva la fornitura per 54 scuole).

miur

I dispositivi digitali sono stati assegnati a 18 scuole primarie e 36 secondarie; qui l’elenco dettagliato degli istituti. Ogni classe riceverà 25 tablet e una Lim, la lavagna interattiva multimediale. L’avviso dell’accordo tra il Miur e Samsung era stato pubblicato sul portale “Protocolli in rete”, il sito dedicato alle iniziative che promuovono l’innovazione digitale nelle scuole.

Le forniture Samsung hanno registrato, dunque, un boom di domande. La Lombardia è stata la regione che ha inviato più richieste, con 207 domande (a fronte di 8 forniture per la stessa Regione). L’adesione al progetto è stata più alta al nord, con il 51% di domande. Seguono il centro (25%) e il sud con le isole (24%).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Il “ricatto” cinese che ha fatto crollare bitcoin di 100 dollari in 1 minuto, spiegato

Bitcoin era tornato sopra i mille dollari e in un minuto è sceso di 100. Per colpa dei cinesi e, soprattutto, di un paradosso: i governi non possono controllare bitcoin ma possono, con le loro scelte, influenzarne l’andamento. Abbiamo cercato di capire il perché con il founder di Euklid, Antonio Simeone

Il futuro di Internet non è nella fibra. Così Elon Musk ci farà connettere dallo spazio

Mentre Facebook ci prova con i droni, Space X vuole lanciare in orbita più di 4mila satelliti per portare internet ovunque. L’impresa è titanica se si pensa che ad oggi ci sono solo 24 satelliti nello spazio per il GPS e che le aziende che ci hanno provato prima hanno fallito

Idee Innovative e Tecnologie per l’Agribusiness. Qui la call

Fino al 10 aprile 2017 è possibile partecipare alla call del concorso internazionale Idee Innovative e Tecnologie per l’Agribusiness per individuare tecnologie e idee più innovative nel settore foodtech e agtech

F-Secure compra la (ex) startup italiana fondata dall’hacker Andrea Barisani

Exit per la startup di sicurezza informatica di Trieste, comprata dal gruppo del colosso finlandese degli antivirus. Con l’ingresso nel gruppo, Barisani diventa nuovo capo della Sicurezza hardware di F-Secure