Dal cerca babysitter al noleggio passeggini: 5 startup per le mamme

Recensioni online per scegliere l’asilo, app per trovare la babysitter, sharing economy per il passeggino. Ecco cinque startup che migliorano la vita delle mamme

Se è vero che una mamma troppo apprensiva può distoglierti dall’obiettivo di buttarti e fondare una startup, è anche vero che il mondo delle startup si sta sempre di più avvicinando alle mamme. Per aiutarle a noleggiare un passeggino, a trovare l’asilo più vicino al luogo di lavoro o una babysitter. Spesso sono proprio le mamme che, per rispondere a una certa esigenza, hanno deciso di fare da sole. Ed hanno fondato una startup.

mom-and-kid-with-laptops

Credits: Venturebeat.com

 

1. NetworkMamas

Consulenze, tutorial, telelavoro. Networkmamas è un portale che mette in rete le competenze delle mamme. Donne in maternità o mamme che trascorrono molto tempo in casa per i propri piccoli possono trovare un’opportunità di tele-lavoro condividendo talento e sapere. Chi è in cerca di un aiuto qualificato lo troverà sicuramente in una di queste “Mamas”, che hanno creato un efficiente  sistema di tutoraggio. Chi cerca una consulenza non deve far altro che cercare la mamma più adatta tra le tante iscritte al sito, e fissare un appuntamento. Dalle traduzioni di lingua ai consigli di cucina, dall’aiuto con tecnologia (programmazione, design) a quello per la dichiarazione dei redditi. Ogni mamma è anzitutto una donna con un sapere, e Networkmamas ha messo le sue competenze in rete.

Schermata 2015-04-13 alle 18.28.35

NetworkMamas

 

2. Mumadvisor

Recensioni e pareri a portata di clic. Trovare un buon asilo in zona, una festa di carnevale, un negozio specializzato per l’infanzia sarà più semplice seguendo i consigli di Mumadvisor, il tripadvisor per la vita da mamma. Il portale è un contenitore di recensioni su luoghi e servizi per i bambini: ludoteche, ristoranti, scuole, viaggi a misura di bimbo. Per ora il sito è specializzato sulla città di Milano, ma la prospettiva è espandersi anche in altre città.

mum

Mumadvisor

 

3. Le Cicogne

Trovare una babysitter affidabile non è cosa semplice. Ma da quando è nato Le Cicogne tutto è molto più facile. Il sito mette in contatto mamme alla ricerca di un aiuto e ragazze che si offrono come babysitter. Grazie a un sistema di feedback e punti i genitori possono valutare l’affidabilità e l’esperienza della babysitter e scegliere quella che fa per loro. Chi lavora con Le Cicogne ha la sicurezza di ricevere il pagamento direttamente sul suo conto, ed ha la possibilità di seguire i corsi di formazione per il primo soccorso organizzati dalla società. Da poco Le Cicogne è anche su smartphone, grazie a un’app che fa incontrare genitori e babysitter.

cico

Le Cicogne

 

4. Baby Guest

Viaggiare col proprio bimbo senza pensieri. Baby Guest è una startup nata per permettere ai genitori di bambini piccoli di viaggiare leggeri, lasciando passeggino, fasciatoio, e tutto il corredo per il piccolo a casa. Salvo trovarlo in hotel quando si arriva a destinazione. Con Baby Guest le mamme possono noleggiare l’attrezzatura per l’infanzia che gli occorre, e farsela recapitare direttamente sul luogo dove si è diretti. Scaldabiberon, trapuntine, seggiolini, giochi e prodotti per il bagnetto: nel catalogo non manca nulla. Ogni oggetto, dopo esser stato noleggiato, viene pulito e confezionato nuovamente, pronto per il prossimo viaggio.

baby

Baby Guest

 

5. CiaoMaMi

L’hanno pensata 5 studenti di Milano, ed è la startup dedicata alle mamme straniere in viaggio in Italia per Expo 2015. CiaoMaMi è un servizio gratuito di noleggio passeggini: quando si viaggia, il passeggino è un bagaglio tanto ingombrante quanto irrinunciabile (vedi sopra). Per rendere la vita più semplice alle mamme che si troveranno a Milano in occasione dell’Expo, gli studenti hanno pensato a un servizio di sharing economy per la condivisione di passeggini e attrezzature per l’infanzia. CiaoMaMi è attualmente sulla piattaforma di crowdfunding Eppela, per raccogliere i fondi  necessari allo sviluppo della piattaforma www.ciaomami.com.

Passeggino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare anche

Ecco 7 siti utili per imparare l’inglese con la tecnologia

Laura Linzitto torna a parlare dell’importanza dell’inclusione delle nuove tecnologia con la didattica, in particolare per lo studio della lingua inglese

L’asilo nel bosco: così i bambini fanno scuola nella natura

“Nella scuola tradizionale i piccoli imparano che l’autunno è un albero spoglio con le foglie che cadono. Nel bosco i bambini l’autunno lo vivono” spiega Paolo Mai, educatore dell’Asilo nel bosco di Ostia

Arriva a Roma l’asilo notturno aperto 24 ore su 24

Verrà inaugurato il 10 aprile in zona Torrevecchia. Non prevede una retta mensile come gli asili tradizionali: la tariffa si paga giornalmente, per rispondere anche a necessità sporadiche

Pochi secondi per lavare i denti grazie allo spazzolino record su Kickstarter

Amabrush combatte la noia di dover spazzolare per due minuti la dentatura, è molto più preciso nella pulizia e si collega tramite bluetooth a un’app. Ha raccolto quasi due milioni di euro in pochi giorni con il crowdfunding