Redazione

Apr 26, 2017

L’empowerment delle donne passa per l’impegno delle aziende. NTT DATA per #STEMintheCity

L'azienda giapponese dell'ITC ha organizzato due incontri nell'ambito dell'iniziativa del Comune di Milano per avvicinare le ragazze alle materie scientifiche, che si inseriscono in un percorso più ampio dedicato all'empowerment femminile

Il mese di aprile, per Milano, è stato il mese delle materie STEM: il Comune ha lanciato una serie di iniziative per diffondere la cultura digitale tra i giovani e soprattutto per avvicinare bambine e ragazze alle materie scientifiche. Per chiudere il mese delle Stem è stata organizzata una tre giorni speciale (27, 28 e 29 aprile 2017), fatta di una “maratona Stem” tutta al femminile e vari incontri, a cui prenderà parte anche NTT DATA, che ha organizzato per l’occasione due interventi focalizzati sui temi della sicurezza e della user experience in ambito digitale. NTT DATA ha avviato lo scorso anno un importante percorso dedicato all’empowerment femminile in contesto aziendale e la partecipazione a #STEMintheCity si inserisce in un quadro di iniziative molto più ampio.

Il percorso per avere più donne in azienda

L’azienda si è impegnata a favorire la presenza delle donne nei propri uffici puntando su più filoni: il primo tema è quello dell’incremento della consapevolezza tra le donne. Purtroppo queste sono spesso insicure rispetto alle proprie capacità, soprattutto nei contesti scientifico-tecnologici dove la presenza maschile è molto più ampia. Per questo NTT DATA ha avviato tutta una serie di incontri con personalità provenienti da diversi contesti per incoraggiare le ragazze e le manager ad acquisire una maggiore consapevolezza di sé. Il secondo tema su cui l’azienda si è impegnata è ancora più pratico: si tratta delle assunzioni. La campagna iniziale di NTT DATA per le donne si era data degli obiettivi in termini di aumento della percentuale femminile tra i leader aziendali e in termini di nuove entrate. Finora sono state nominate 15 nuove donne manager e assunte 100 donne. Pur volendo assumere, però, l’azienda ha riscontrato difficoltà a trovare ragazze e donne specializzate nei settori tecnologici: la percezione di una lacuna tra i talenti che escono dall’università è uno dei motivi per cui NTT DATA ha scelto di partecipare attivamente a iniziative come #STEMintheCity che si rivolgono alle ragazze che ancora devono scegliere il proprio percorso di studio.

Percentuali ancora troppo basse

“Secondo una ricerca sviluppata dalla nostra azienda per indagare sul livello di interesse delle giovani donne per le materie tecniche e scientifiche, abbiamo scoperto che, seppur solo il 38% delle iscrizioni alle lauree STEM siano ad appannaggio delle ragazze, queste poi costituiscono il 55% dei laureati; di queste solo il 14% si laureano in Informatica, il 25% in Ingegneria e il 60% in matematica. – afferma Nadia Governo, Senior Vice President di NTT DATA Italia – Questi nostri elementi, confrontati con gli ultimi dati di mercato che indicano il digitale come ambito d’eccellenza per lo sviluppo delle professioni del futuro, e settore nel quale tutte le istituzioni pubbliche e private prevedono maggiori opportunità di lavoro in futuro, fanno comprendere come sia sempre più importante cercare di stimolare l’interesse da parte delle ragazze nei confronti delle cosiddette materie tecnologiche. Per questo motivo, NTT DATA partecipa con entusiasmo all’iniziativa promossa dal Comune di Milano, e siamo convinti che il nostro contributo possa essere di reale utilità per tutti i giovani milanesi e le giovani donne che parteciperanno alle diverse iniziative di #STEMIntheCity in programma nei prossimi giorni”.

Gli incontri a #STEMintheCity

Per la 3 giorni conclusiva di #STEMintheCity NTT DATA Italia sarà presente in due workshop pensati per offrire alle giovani partecipanti le conoscenze dell’azienda al fine di aumentare l’interesse da parte delle ragazze verso le materie scientifiche, e fornire una visione esaustiva nei campi specifici della user experience in ambito digitale e la sicurezza informatica. Questi workshop rappresentano la parte più “pratica” dell’iniziativa, mentre le sessioni di role modelling sono pensate per offrire alle ragazze un incontro informale con esperte senior dei vari settori tech. Venerdì 28 aprile alle ore 15 presso la Fabbrica del Vapore, Daniela Mazzarone, (Security Manager di NTT DATA) terrà un intervento dal titolo “Una ragazza nella Rete. La sicurezza dei nostri dati in un mondo interconnesso”: l’utilizzo della Rete e dei social network fanno parte della nostro vivere quotidiano e non sapremmo più farne a meno (né vorremmo!). Ma quali sono i dati che lasciamo consapevolmente e consapevolmente in Rete? I nostri dati sono utilizzati in maniera lecita e, purtroppo, potrebbero essere usati anche da malintenzionati. Per difenderci e utilizzare in sicurezza i nostri strumenti preferiti ci sono precauzioni da adottare e anche normative che ci aiutano. Invece, nella sessione internazionale, Deborah Levy Bencheton – UX expert di NTT DATA, parteciperà presso la Fabbrica del Vapore alle ore 10 con un intervento intitolato  “The user experience: how can you not know about it?” focalizzata sui modi e le forme in cui l’esperienza utente in ambito digitale impatta sulla vita quotidiana di tutti i cittadini. Sempre nella giornata del 28 presso la Fabbrica del Vapore, Nadia Governo parteciperà alla sessione di Role Modelling – “Il valore delle donne: manager a confronto”.