Sicurezza online: il portale dei ragazzi che insegnano ai ragazzi. Educationline 2.0

Un gruppo di ragazzi ha creato la pagina Educationline 2.0 con l’obiettivo di rendere più consapevoli i giovani dei rischi che si corrono quando si sta dietro lo schermo di un tablet, di uno smartphone o di un personal computer

C’è chi li definisce “sdraiati”, qualcun altro “bamboccioni” ma loro, i giovani, si danno da fare. Eccome. E’ il caso del gruppo nato in Rete per sensibilizzare alla sicurezza online. Stanchi di sentire le solite parole e di leggere notizie drammatiche come quella di Tiziana Cantone, la giovane che si è suicidata a causa dei video hard pubblicati a sua insaputa, un gruppo di ragazzi ha creato Educationline 2.0, una pagina Facebook nata per aiutare a comprendere la Rete. E cosa c’era di meglio che usare proprio uno strumento a loro vicino per diffondere qualche buona pratica, per raggiungere i coetanei, per parlare attraverso loro anche ai genitori che ancora faticano a capire le dinamiche che si sono nel Web.

Ragazzi che insegnano ai ragazzi…

Il gruppo ha creato la pagina Educationline 2.0 con l’obiettivo di rendere più consapevoli i ragazzi  dei rischi che si corrono quando si sta dietro lo schermo di un tablet, di uno smartphone o di un personal computer.  E se non è la scuola ad assumersi questo ruolo e questa responsabilità questi ragazzi hanno dimostrato di potercela fare da soli facendo tesoro, magari, proprio di quanto hanno appreso tra i banchi.

Presentazione Educationline 2.0 – Videotrailer

Una settimana fa presentavamo il progetto Educationline 2.0, in una serata stimolante e ricca di riflessioni!📱❤Riviviamo l'adrenalina, gli interventi e le emozioni della conferenza in questo video-trailer. Stay tuned for more!📆🔜❤

Geplaatst door Educationline 2.0 op zondag 14 mei 2017

…e anche ai genitori

Per ora siamo agli inizi di questo progetto. Trascorsa la fase di gestazione, il nuovo nato, sta facendo i primi passi ma ha già l’ambizione di raggiungere contatti in tutt’Italia. Non solo: i ragazzi di Educationline 2.0 vorrebbero arrivare a parlare anche ai genitori realizzando per loro degli incontri, delle lezioni con degli esperti che li aiutino a comprendere come rendere più sicuro il rapporto tra i figli e la Rete. La scommessa non è da poco ma proprio grazie alla Rete questi ragazzi sono determinati a portare a termine il loro progetto raggiungendo l’obiettivo che si sono dati. In pentola le idee sono tante e tutte belle. Uno stimolo anche per i grandi. Non è la prima volta, infatti, che dei ragazzi si organizzano per dare delle risposte concrete su questo tema che sta sempre più disorientando chi s’affaccia per la prima volta al virtuale.

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

Efficienza energetica in edilizia. La call di Klimahouse Startup Award

C’è tempo fino al 20 novembre per partecipare alla seconda edizione della call per startup europee attive nell’ambito delle tecnologie legate allo smart building, allo smart living e alla smart city che mettano al centro del proprio operato la sintonia tra uomo e natura

DevSecOps: lo sviluppo software agile attento alla sicurezza

Sviluppatori, esperti di sicurezza, reparto IT: tutti devono collaborare per creare software davvero sicuro. Un concetto che si concretizza nel DevSecOps, un modo moderno e veloce per arrivare dall’idea alla produzione senza correre rischi