immagine-preview

Mag 13, 2018

#SostaAlMuseo, vai a una mostra e ottieni lo sconto sui biglietti FlixBus

In occasione della Giornata internazionale dei musei la piattaforma concede un voucher a chiunque ne visiti uno italiano in autobus

Il 18 maggio (anche se si susseguiranno iniziative per tutta la settimana a partire da domenica 13) cadrà la Giornata internazionale dei musei. Per l’occasione FlixBus, la piattaforma leader in Europa per la mobilità low cost in autobus, lancia la campagna #SostaAlMuseo. L’obiettivo è premiare l’interesse e la sete di conoscenza degli italiani, così come la scelta di una mobilità green per raggiungere musei e mostre d’arte.

 

Cultura: un quadro allarmante

Il punto di partenza non è purtroppo dei più confortanti: secondo l’ultima indagine Istat, infatti, musei e mostre sono disertati dal 67% degli italiani. Una disaffezione che, spiega l’istituto di statistica, si diffonde a partire dai 20 anni e raggiunge il suo picco tra gli ultra 75enni (86,9%), siano essi donne o uomini. Sempre gli ultimi numeri raccontano che per sette italiani su dieci il luogo museo resta un enorme punto interrogativo. Una disaffezione che tocca il 77,7% al Sud, penalizzate anche da un gap infrastrutturale notevole.

Così, con #SostaAlMuseo FlixBus cerca di spronare la voglia di cultura (o di alimentarla tout court) regalando un buono sconto da spendere su tutti i collegamenti del suo network europeo a tutti quelli che in Italia useranno l’autobus per raggiungere i musei.

Come funziona lo sconto

Vediamo come funziona. Per ottenere il voucher omaggio i passeggeri dovranno inviare all’indirizzo [email protected] una foto del biglietto del museo visitato venerdì 18 maggio insieme ai seguenti dati: nome, cognome, numero di prenotazione e indirizzo mail utilizzato per effettuare la prenotazione del viaggio FlixBus. Insomma, la prova che si è stati in un museo e lo si è raggiunto in bus. Esempio: andare da Firenze a Roma (o viceversa) a visitare gli Uffizi o il Palazzo delle Esposizioni tramite FlixBus. Basterà questo per aggiundicarsi uno sconto da spendere sulle tratte europee della rete.

Leggi anche: Flixbus, 7 milioni di passeggeri in Italia. Incondi: “Nuove tratte in altre 150 città”

Siamo convinti che i musei, come il viaggio, rappresentino un importante strumento di scambio e di arricchimento culturale – ha spiegato Andrea Incondi, Country manager di FlixBus Italia – per questo, in qualità di azienda di mobilità, crediamo sia importante che i nostri autobus diventino il connettore di un patrimonio sparso su tutto il territorio nazionale, stimolando e avvicinando istanze culturali distanti fra loro. La valorizzazione del territorio italiano e l’accesso alla cultura è per noi fondamentale; per questo, siamo impegnati in diverse attività per stimolare, tra i giovani e non solo, la conoscenza del patrimonio culturale del nostro territorio”.

L’accordo con i Giovani per l’Unesco

Non basta. Sempre quest’anno FlixBus ha stretto un accordo con l’Associazione italiana Giovani per l’Unesco per promuovere Moving Culture, una campagna di promozione del territorio orientata a una forma di turismo responsabile e basata sulla condivisione di valori specifici: valorizzazione del territorio, approccio innovativo alla tradizione e attenzione alla sostenibilità. Per tutto l’anno FlixBus accompagnerà i ragazzi dell’Associazione Giovani per l’Unesco in 10 viaggi alla scoperta di alcuni dei più affascinanti siti italiani.

Rimani sempre aggiornato sui
temi di StartupItalia!
iscriviti alla newsletter