Da 5 studenti dell’Università di Buffalo arriva “Peace”, la scarpa stampata in 3D per la pace

Unisce arte e tecnologia la scarpa “Peace”, stampata in 3D da un gruppo di studenti maker che per il loro progetto hanno vinto 10 mila dollari

All’Università di Buffalo cinque studenti hanno creato delle scarpe stampate in 3D. Il progetto ha fruttato ai cinque ragazzi la vincita del primo premio nel contest 2016 International 3D Printing Competition: una borsa di 10.000 dollari. Il modello, chiamato “Peace”, è un mix di promozione sociale, tecnologia e moda. La scarpa, infatti, è pensata per promuovere la pace nel mondo.

3dshoeteam

Per progettare il modello che verrà poi stampato, i ragazzi hanno utilizzato dei dati relativi ai principali punti di pressione del piede che caratterizzano la pianta del soggetto. In questo modo,  la scarpa offrirà al suo utilizzatore il massimo confort possibile, perché progettata sulle specifiche caratteristiche della persona. Per stampare le scarpe, il team si è avvalso della tecnologia Polyjet Technology della Stratasys, che lavora i foto polimeri grazie a speciali luci UV. La scarpa è stata inoltre progettata perché possa essere utilizzata sia come calzatura sportiva sia come sandalo, grazie a una composizione modulare.

Peace-Shoe-Buffalo-NY-1

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sognatori, imprenditori, innovatori. A Nana Bianca una pizza con StartupItalia! per costruire #SIOS17

Lo startup studio di Firenze ha ospitato l’incontro pizza e birra tra startupper in vista del prossimo Open Summit. Idee, progetti e storie di nuove imprese, tutte insieme allo stesso tavolo

Aumenta la RAM e aumenta pure il prezzo. Ecco il nuovo One Plus 5

È il più costoso smartphone mai venduto dall’azienda cinese che lo equipaggia di tutto punto per cercare di fare il grande salto. Le caratteristiche sono da primo della classe e le differenze con i competitor si riducono

Se la scelta di mangiare verdure dipende da come è scritto il menu

Meglio «bocconcini di zucchine caramellate» o «zucchine verdi nutrienti»? Uno studio pubblicato sulla rivista Jama Internal Medicine ha dimostrato che mettere in risalto le qualità benefiche di alcuni vegetali non sempre invoglia i clienti dei ristoranti a sceglierli

Cyber-Diplomacy | Che cos’è e qual è il ruolo dell’Italia (nel G7)

Le relazioni internazionali sono chiamate ad avere un ruolo specializzato al Cyber Spazio e devono agire al suo interno per supportare il complesso di accordi e regole di carattere internazionale oggi ancora incompleto in proposito