La Bocconi formerà i digital manager del lusso di Louis Vuitton

L’università Bocconi di Milano ha appena lanciato una partnership con il gruppo LVMH per una nuova cattedra di management digitale nei settori del lusso

Il Gruppo LVMH, la holding multinazionale del lusso che comprende marchi come Louis Vuitton, Dior, Fendi, ha appena siglato una partnership quinquennale con l’Università Bocconi per avviare una nuova cattedra dedicata alla gestione aziendale nel digitale dei brand del lusso e della moda. Il nuovo corso si chiama “LVMH Associate Professorship in Fashion and Luxury Management”, e punta a formare i futuri manager dell’universo del lusso, con una forte predisposizione a muoversi nel mondo digitale.

bocconi

La nuova cattedra è stata presentata nella cornice dei “LVMH Days 2016”, due giorni organizzati proprio dalla holding francese per i bocconiani. Il corso sarà guidato dalla professoressa Emanuela Prandelli che, presentando la partnership ha sottolineato come “la sfida nel mondo del lusso è di centrare il giusto equilibrio tra l’essere troppo distanti o troppo vicini ai clienti: questa sfida fa emergere delle questioni complesse su come sfruttare al meglio tecnologie digitali”.

Nella nota che ha pubblicato sul suo sito, il gruppo LVMH ha sottolineato come “l’Università Bocconi sia uno dei migliori centri di formazione per quanto riguarda l’economia, la finanza, il management e gli studi legali in Italia” ricordando come la collaborazione con l’ateneo risalga al 2010, quando il gruppo ha lanciato con la Bocconi il corso MBA Track in Luxury Business Management. “Questa nuova partnership – ha commentato Andrea Sironi, il rettore della Bocconi – permetterà all’università di creare nuove opportunità di apprendimento e di lavoro per i nostri studenti e contribuirà a migliorare l’area di studi nel settore del management del lusso”.

Sempre durante i “LVMH Days”, pensati per far conoscere agli studenti le attività del gruppo, è stata anche avviata la “LVMH Challenge”, un concorso di idee durante il quale gli studenti risolvono dei veri problemi aziendali. La società della Challenge è Loro Piana, il brand di tessuti di lusso. Gli studenti che avranno l’idea migliore vinceranno un internship nell’azienda.

Ti potrebbe interessare anche

“Alzate la voce, cambiate il mondo”: i 5 punti chiave del discorso di Tim Cook alla Bocconi

Tim Cook, Ceo Apple, è intervenuto all’apertura dell’anno accademico dell’università Bocconi di Milano. I suoi consigli agli studenti: dare peso alle differenze, consolidare il lavoro di squadra, e applicare i propri valori sul lavoro. Con un’attenzione particolare al cambiamento climatico

Bemacs, la nuova laurea Bocconi che unisce l’analisi dati a digital economy e social media

L’Università Bocconi di Milano ha lanciato la Bachelor of Science in Economics, Management and Computer Science (Bemacs), corso di laurea in inglese per i manager del futuro

Aperte le iscrizioni al MYllennium Award per startupper, giornalisti e designer under 30

Fino al 30 aprile sono aperte le iscrizioni al Myllennium Award 2016. Il premio è diviso in varie sezioni: Saggistica, Startup, Giornalismo d’inchiesta, Nuove opportunità di lavoro, Architettura e Cinema

8 podcast per capire bene business e finanza

Una lista dei migliori podcast per saperne di più e tenersi sempre aggiornati sul mondo degli affari e quello dei soldi, secondo Business Insider. Sono, ovviamente, in inglese. Una buona occasione per esercitarsi! Eccoli.

Stop! Niente più foto e video ai concerti. Il brevetto della Apple che accontenta gli artisti

L’idea di Apple è una tecnologia che riuscirebbe a inviare comandi infrarossi alle telecamere dei dispositivi mentre le persone cercano di scattare foto o fare video. Il brevetto, assai complesso, viene incontro ad una richiesta diffusa di artisti e performer.