Bimbo distrugge una statua di Lego da 15mila dollari. Ma voleva solo giocare (e non dovrà risarcire nulla)

Un bambino ha distrutto una statua di Nick, la volpe di Zootropolis, fatta interamente in LEGO. Lasciato senza controllo dai genitori, e attratto dal suo mito, ha fatto un danno di 15mila dollari (ma l’artista non ha voluto risarcimenti).

Nicholas “Nick” Wilde è uno dei personaggi principali, e più amati, di Zootopia (Zootropolis, in Italia). È una volpe, assai scaltra e abile, che ama realizzare piccole truffe. Anche grazie alla sua parlantina, veloce, ammaliante e spesso sarcastica. Nel film della Disney, uscito in Italia a febbraio, conoscerà Judy, una coniglietta che gli farà cambiare vita fino a trasformarlo in un vero poliziotto.

lego_nick

Cose da bambini: frantumare una statua in LEGO

A Ningbo, in Cina, qualche giorno fa, è stata inaugurata un’esposizione di opere fatte interamente con i LEGO. Zhao, giovane artista cinese, appassionato dei mattoncini più famosi del mondo e grande fan di “Nick”, ha deciso di presentare un’opera che potesse fondere insieme queste due passioni. Ha lavorato tre giorni e tre notti, senza sosta, per creare la sua statua.

Il costo? 15mila dollari (100mila yuan circa).

Ma Zhao non aveva fatto i conti con un bambino che, liberatosi dal controllo dei genitori, ha mandato in fumo la sua opera in pochissimi secondi. L’opera era talmente bella e realistica che ha attirato l’attenzione del piccolo fan che ha fatto esattamente quello che ogni bambino sogna: incontrare e giocare con i propri miti. Peccato che la volpe di mattoncini era estremamente fragile e inadatta a subire l’onda d’urto generata dal suo entusiasmo. Il risultato? Eccolo.

kid-destroys-lego-sculpture-zootopia-zhao-fb__700-png

La statua è rimasta intatta per un’ora dall’apertura della mostra. In pochi hanno potuto ammirare gli sforzi di Zhao che, su Weigbo, uno dei principali social network della Cina ha sfogato la sua disperazione: «Ho il cuore spezzato per il mio lavoro distrutto». Eppure non ha voluto accettare la proposta di risarcimento che la famiglia ha avanzato. Del resto, pur sbagliando, il piccolo ha fatto esattamente quello che fanno tutti bambini lasciati senza controllo: divertirsi e giocare. Senza freni e senza porsi alcun problema per le conseguenze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare anche

Adesso l’omino Lego corre anche in carrozzina

Un personaggio Lego su sedia a rotelle è apparso per la prima volta al mondo durante una fiera di giocattoli internazionale. L’azienda danese ha così ceduto alle pressioni dei genitori di bambini disabili attraverso la campagna #ToyLikeMe

Da avvocato ad artista mondiale dei Lego: Nathan Sawaya in mostra a Roma

“The art of the brick” è l’esposizione dell’artista Nathan Sawaya, scultore che utilizza i mattoncini Lego: le sue opere in mostra fino al 3 aprile

Erik, costruttore di Lego: è sua l’astronave di Star Wars più grande del mondo

Erik Varszegi progetta, disegna e costruisce i grandi modelli Lego che si trovano esposti nei negozi di tutto il mondo. Tra i suoi lavori, un caccia di Star Wars da cinque milioni di pezzi

Il lavoro dei sogni esiste davvero. Lego assume “costruttori” per i suoi luna park

Il “Lego model builder” costruisce sculture con i mattoncini Lego da inviare ai parchi divertimento a tema nel mondo. In Florida se ne cercano 20 (ma le selezioni sono dure)

Imparare a guidare con la realtà virtuale e aumentata. Il progetto di Guida e Vai

Salvatore Ambrosino, cofondatore e direttore commerciale di Guida e Vai, ha ideato un nuovo sistema di insegnamento per preparare all’esame di teoria le nuove generazioni. I ragazzi potranno simulare con smartphone e visore le situazioni che potrebbero incontrare su strada

Il food italiano parte alla conquista della Cina con la startup Ventuno

Le sorelle Di Franco hanno inventato un modo per presentare l’italian food all’estero: eleganti box a tema regionale con prodotti locali. E ora la piattaforma sarà una delle dieci finaliste dell’Italian Scaleup Initiative in China

Hephaestus Venture, il fondo che porta le startup italiane in Brasile

Il fondo ha la missione di supportare le startup nei processi di internazionalizzazione verso il Brasile, un mercato emergente e in forte crescita, se si pensa che il 57.4% dei finanziamenti in America Latina si concentra in questo Paese.

Cyber-Diplomacy | Che cos’è e qual è il ruolo dell’Italia (nel G7)

Le relazioni internazionali sono chiamate ad avere un ruolo specializzato al Cyber Spazio e devono agire al suo interno per supportare il complesso di accordi e regole di carattere internazionale oggi ancora incompleto in proposito