Sulla sonda Juno ci sono anche Giove, Giunone e Galileo. Fatti con i Lego

Sono partite 5 anni fa con la sonda, e sono arrivate anche loro nell’orbita di Giove: sono tre statuine del progetto che la Lego ha avviato per avvicinare i bambini alla scienza

Il dio romano Giove, sua moglie Giunone e il padre della scienza Galileo Galilei. Anche loro sono a bordo della sonda spaziale Juno che è entrata questa mattina nell’orbita del pianeta Giove dopo un viaggio di 5 anni. Le tre statuette Lego  fanno parte del progetto “Lego Bricks in Space project”, che è stato sviluppato in partnership con la Nasa per ispirare i bambini a esplorare la scienza, la tecnologia e la matematica.

 juno

Le statuette sono state pensare per sensibilizzare i più piccoli sulla storia e sull’evoluzione di Giove: la Lego ha aperto anche un sito appositamente per questo. Su LegoSpace.com, infatti, vengono pubblicate informazioni e materiali per bambini sullo Spazio e sui pianeti. Sul sito si possono scaricare anche video, giochi e immagini.

Nella mitologia greca e romana, Giove disegnò un velo di nuvole per nascondersi, ma dal monte Olimpo Giunone era comunque in grado di vedere attraverso le nuvole e di rivelare la vera natura di Giove. Prendendo esempio dal mito, anche la sonda Juno (Giunone, appunto) avrà il compito di “guardare” attraverso le nuvole per aiutare la Nasa a capire la vera struttura e storia del pianeta.

Nella riproduzione della Lego, la statuetta di Giunone tiene in mano una grande lente per arrivare alla verità, mentre Giove ha in mano i fulmini. La terza statuetta è quella di Galileo Galilei, lo scienziato che ha scoperto tantissimo sul pianeta gigante. Galileo ha usato un telescopio per osservare Giove e i suoi satelliti (chiamate lune di Galileo in suo onore). Anche la versione Lego di Galileo porta con sé un telescopio nella sonda. 

juno

Galaxy Note 8, tutte le notizie prima del lancio

Dopo la sfortunata storia del Note 7, quest’anno Samsung spera di bissare il successo del Galaxy S8. Con un terminale munito di pennino e accessori omaggio per chi prenota subito

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

Android 8.0, nome in codice: Oreo

Rispettata la tradizione dei dolcetti anche nella nuova release del sistema operativo mobile di Google. Che porta in dote novità per velocità e sicurezza

Zooppa lancia il primo contest per video VR a 360°. Ecco come partecipare

C’è tempo fino al 16 ottobre, saranno selezionati i migliori video promozionali o di storytelling girati con tecnologia 360° e della durata massima di 120 secondi
Garmin è partner tecnologico dell’iniziativa e mette in palio 5 Camere VIRB 360

DevSecOps: lo sviluppo software agile attento alla sicurezza

Sviluppatori, esperti di sicurezza, reparto IT: tutti devono collaborare per creare software davvero sicuro. Un concetto che si concretizza nel DevSecOps, un modo moderno e veloce per arrivare dall’idea alla produzione senza correre rischi