Riparte l’Abilitazione Scientifica Nazionale per essere selezionati come prof dalle Università

Sono stati pubblicati i bandi per l’abilitazione scientifica nazionale, sia per candidati sia per i commissari

Riparte l’Abilitazione Scientifica Nazionale, la procedura attraverso cui si può ottenere il titolo necessario per partecipare alle selezioni delle Università per il ruolo di professore. Quest’anno ci sono nuove regole: due le principali novità. Viene introdotta la cosiddetta procedura a “sportello”: gli aspiranti professori potranno presentare la loro candidatura in qualsiasi momento dell’anno e non più solo entro periodi limitati fissati dal Miur. Sono state anche riviste le modalità di sorteggio delle commissioni per garantire una maggiore rappresentatività dei settori disciplinari. I bandi per i candidati e per gli aspiranti commissari sono disponibili sul sito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca. Il bando candidati è pubblicato anche in Gazzetta Ufficiale.

aula-universitaria

Sempre sul sito del Miur è disponibile il decreto che stabilisce i valori-soglia che devono essere raggiunti dagli aspiranti commissari per entrare a far parte delle commissioni e da parte dei candidati per ottenere uno dei requisiti previsti per l’Abilitazione Scientifica Nazionale. Gli aspiranti commissari potranno presentare domanda dal 2 agosto fino al 15 settembre 2016: l’obiettivo del Ministero è quello di formare le Commissioni, che resteranno in carica due anni, entro la metà del mese di ottobre. Per quanto riguarda i candidati all’Abilitazione, le domande potranno essere presentate durante tutto l’anno, senza soluzione di continuità, a partire da oggi, giorno di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del bando, e fino al 6 aprile 2018. Le domande saranno raggruppate in cinque slot quadrimestrali (il primo con scadenza 2 dicembre 2016) in modo da garantire tempi certi per lo svolgimento di tutta la procedura, dal momento di presentazione della domanda al momento della risposta. Per coloro che si candideranno nel primo quadrimestre, gli indicatori individuali da confrontare con i valori-soglia saranno resi noti poco prima di Natale. I primi risultati della nuova procedura sono programmati tra la fine del mese di marzo e gli inizi del mese di aprile 2017. Domande, lavori delle Commissioni e risultati saranno tutti organizzati secondo procedure informatizzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Produrre grafene liquido a costi contenuti. La chiave del successo di Graphene-XT

La startup nata dall’idea di Simone Ligi produce un materiale ad alta conducibilità elettrica e termica dalle molteplici applicazioni. Dai laboratori dell’università di Bologna ha già lanciato dei brevetti esclusivi che hanno convinto molti investitori a partecipare al crowdfunding sulla piattaforma Mamacrowd