Un’app che monitora la salute dei pazienti ha vinto l’Accenture Digital Hackathon di Roma

Si è svolta a Roma la terza edizione dell’Accenture Digital Hackathon, quest’anno in versione “Connected” cioè connessa con altre 7 città del mondo. A vincere l’edizione italiana è stato il team H5 con il progetto ClusterCare, piattaforma che raccoglie e monitora lo stato di salute degli utenti

Ben 292 partecipanti da tutto il mondo organizzati in 62 team con competenze in sviluppo, design e marketing contemporaneamente, per una accelerazione di 24 ore consecutive, nelle sedi Accenture di Londra, Madrid, Amsterdam, Dortmund, Praga, Istanbul, Dubai e Roma. Dall’Italia hanno concorso 55 partecipanti (42 ragazzi, 13 ragazze), con un’età media di 26 anni, organizzati in 11 team. Questi i numeri dell’Accenture Digital Connected Hackathon, la maratona che si è tenuta 26 e 27 novembre
A Roma, Il premio italiano è stato assegnato al team H5 con il progetto ClusterCare, piattaforma che raccoglie e monitora lo stato di salute degli utenti. Combinando la nuvola di informazioni provenienti da diverse fonti (come wearable device e social media) realizza dei cluster che offrono all’utente suggerimenti che contribuiscono al loro benessere. Il team ha vinto  un buono di 2.500 euro per l’acquisto di prodotti tecnologici.
Il premio Internazionale è stato assegnato invece al team di Istanbul Portakal, con il progetto Planty: kit mobile integrato che unisce gamification e Internet of Things per educare le persone a prendersi cura di un piccolo orto, incoraggiando il micro-farming soprattutto in contesti di megalopoli, dove le persone hanno perso il contatto con la natura. Il team ha ricevuto un buono di 5 mila euro per l’acquisto di prodotti tecnologici, e l’opportunità di volare a Dubai per presentare il proprio progetto agli organizzatori della prossima esposizione universale Expo 2020 Dubai.

Accenture

Leggi anche: Da Accenture un hackathon che guarda a Expo 2020: in palio 15K, posti in azienda e il viaggio a Dubai

La sfida lanciata da Accenture ha offerto a tutti i partecipanti la possibilità di confrontarsi con talenti internazionali, di collaborare con i professionisti di Accenture e di dimostrare il loro talento per essere selezionati ed entrare a lavorare in azienda. Tutti coloro che si distinti per capacità di teamwork, problem solving e orientamento agli obiettivi, avranno infatti l’opportunità di essere selezionati per stage o assunzioni.

Gli altri progetti sul podio

Secondo classificato il team Hyperion con il progetto Talking Cricket: soluzione che aiuta ad aumentare la consapevolezza sull’impatto etico ed ecologico delle scelte di acquisto alimentari. Premio: buono del valore di 1.500 euro per l’acquisto di prodotti tecnologici. Terzo classificato il team Some Industry con il progetto Quick help: una chatbot che mette in connessione persone che desiderano offrire beni di prima necessità, con organizzazioni non profit, durante situazioni di emergenza. Premio: buono del valore di 1.000 euro per l’acquisto di prodotti tecnologici. Il Premio speciale Unicredit Start Lab è stato assegnato al team Lamba con il progetto Health ME, piattaforma che aiuta a ridurre i tempi di primo soccorso, combinando wearable device che raccolgono parametri vitali degli utenti, ad una app mobile.

I team internazionali

Secondo classificato nella classifica internazionale il team AGerman di Dortmund con Cryptovote, piattaforma online per votazioni elettorali sicure e non manipolabili, basate su tecnologia blockchain, che crea un vero e proprio certificato elettorale digitale, consentendo all’utente una verifica online di ogni votazione effettuata; Premio: buono del valore di 3.000 euro per l’acquisto di prodotti tecnologici. Terzo classificato il team Squirrels di Dubai con la app mobile Taqas che, sfruttando la tecnologia Open Source, punta sulla gamification per mettere in competizione gli utenti su aspetti di sostenibilità ambientale e utilizzo di fonti di energia rinnovabile. Un motore di analytics produce un report sui soldi risparmiati e sulla qualità dell’energia utilizzata dai singoli utenti.

Il motore di ricerca della moda cresce e aggiunge altre città | Papèm

La startup, guidata da Alberto Lo Bue e Carlo Alberto Lipari, dopo aver ricevuto il premio Endeavor ai MYllennium awards, ha annunciato che l’espansione non si fermerà fino a quando Papèm non sarà presente in ogni angolo di tutte le città

Petit Pli, gli abiti progettati per crescere insieme ai bambini

Petit Pli è una tuta sportiva neutra e impermeabile il cui tessuto si allunga e si adatta perfettamente a bambini dai 6 mesi ai 3 anni. In questo modo i genitori non saranno costretti a comprare di continuo vestiti per i loro figli in crescita

Efficienza energetica in edilizia. La call di Klimahouse Startup Award

C’è tempo fino al 20 novembre per partecipare alla seconda edizione della call per startup europee attive nell’ambito delle tecnologie legate allo smart building, allo smart living e alla smart city che mettano al centro del proprio operato la sintonia tra uomo e natura

Prodotti tech certificati in base alla (cyber) sicurezza | La proposta di Andrus Ansip

Il vicepresidente della Commissione europea pensa ad una rete di uffici di cybersecurity diffusi in tutti gli Stati dell’Unione, incentrati sulla certificazione delle misure di sicurezza informatica attuate dai prodotti