55 tappe e 9mila km da fare: parte il camper della Polizia postale per la sicurezza in rete

“Una vita da social” è la campagna itinerante della Polizia postale per informare i ragazzi delle scuole medie e superiori sui pericoli della rete: una corriera multimediale farà un tour in tutta Italia

Un truck, uno di quei grossi autobus americani usati dalle rockstar in tour per trasportare strumenti, vestiti, assistenti. E’ questo il mezzo scelto dalla Polizia di Stato per diffondere l’iniziativa “Una vita da Social”, la campagna itinerante di prevenzione per la sicurezza dei giovani su internet. La corriera, allestita come spazio multimediale, raggiungerà gli studenti delle scuole medie e superiori, in 55 tappe in giro per l’Italia. La campagna partirà oggi da Napoli: nel suo viaggio per le piazze e le scuole del Paese, il truck inviterà i ragazzi a salire a bordo e a incontrare gli esperti della Polizia postale per avere consigli e indicazioni su come evitare le situazioni spiacevoli in rete.

image_72067_version_71642_size_2

La campagna “Una vita da Social” comprende incontri formativi, ma anche altre attività: in alcune città (come ad esempio Milano, Torino, Perugia, Bari, Cagliari, ecc) si faranno delle rappresentazioni teatrali sul bullismo, in modo che i ragazzi possano confrontarsi su un tema spinoso e capire come affrontare eventuali trappole. L’iniziativa si potrà seguire anche su Facebook e Twitter: su questi canali, infatti, verrà condiviso una specie di “diario di viaggio” del truck, per permettere ai ragazzi di essere sempre aggiornati sulla campagna.

La Rai seguirà in esclusiva la partenza del truck da Napoli: a bordo per la prima tappa del tour ci sarà il conduttore Fabrizio Frizzi. Quest’anno il truck raggiungerà 55 città: la mappa è disponibile sul sito della Polizia, che riporta anche le varie attività organizzate per ogni città.

La prima edizione di “Una vita da Social” è stata avviata nel 2014, ed ha avuto un buon successo:  sono stati coinvolti circa 100 mila studenti intercettati nelle piazze italiane, e 400 mila nelle scuole, 15 mila genitori, 8 mila insegnanti, per un totale di 1.800 Istituti scolastici. Lo scorso anno le tappe sono state 42, per un totale di 9 mila chilometri percorsi. L’ultima edizione ha avuto tanti testimonial dalla televisione e dal cinema: Leonardo Pieraccioni, Checco Zalone, Milly Carlucci, Fiorello e il rapper Rocco Hunt. Ecco il video:

[youtube id=”OU1wP1GF3qU” parameters=”https://www.youtube.com/watch?v=OU1wP1GF3qU”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare anche

800 studenti a Milano per il primo show interattivo sulla sicurezza in Rete

All’Università Bicocca di Milano la 12esima giornata sull’uso sicuro di Internet promossa dal Miur Show interattivo, dibattiti e un tavolo tecnico con il Sottosegretario Davide Faraone

9 ragazzi su 10 sono sempre connessi (anche di notte)

Se la connessione viene a mancare 1 adolescente su 6 va in ansia. Telefono Azzurro, e AXA Italia, spiegano i rischi di una vita online

A 10 anni al bingo anziché a scuola. Ecco cos’è la Ludopatia

Le statistiche sono allarmanti. Il 25% di bambini dai 7 ai 9 anni spende la paghetta per lotterie e gratta e vinci. Chi sta perdendo la scommessa è la scuola

In Giordania è stato realizzato il primo impianto fotovoltaico in un campo per rifugiati

I pannelli solari installati ad Azraq assicureranno elettricità 24 ore al giorno a circa 20mila persone e consentiranno di migliorare le loro condizioni di vita. L’obiettivo è portare questa innovazione anche in campi più grandi come quello di Zaatari

AXA Innovation Hub, la startup interna ad AXA che trasforma le idee in servizi concreti

20 collaboratori di AXA Italia diventano startupper e si mettono alla prova degli esperti del settore. Patrick Cohen “E’ un nuovo modo di lavorare agile e innovativo per liberare l’energia e la creatività. Senza paura di sbagliare”