Giulia Lotti

Set 20, 2015

Così vogliamo mappare le scuole che fanno innovazione in Italia

Ashoka Italia e Staanoi lanciano il progetto "Changemaker school" con l'obiettivo di individuare gli istituti più innovativi del Paese entro il 2016

Quali sono le scuole più innovative d’Italia? Servirebbe una mappa per individuarle tutte. É proprio questo l’obiettivo del programma Changemaker Schools, un’iniziativa dedicata al mondo dell’insegnamento promossa da Ashoka Italia, un’organizzazione no profit internazionale che riunisce una forte community di innovatori sociali. Il progetto è stato avviato con la collaborazione della onlus STAANOI, fondata da Lucrezia Bisignani, realtà attività nel settore dell’istruzione che ha come mission la promozione delle “21st century skills” che studenti e docenti dovrebbero saper sviluppare per contribuire alla costante evoluzione della nostra società in continuo cambiamento.

schoolchanger

L’obiettivo del progetto

L’empatia, il lavoro di gruppo, la leadership e la creatività sono le qualità che tutti gli studenti dovrebbero possedere. È questo l’obiettivo che si propone il programma Changemaker Schools, cioè la creazione di una rete di soggetti impegnati a diffondere questi temi nelle classi. Ashoka punta a realizzare il sogno di un sistema educativo che insegni alle generazioni più giovani non solo le competenze base ma anche le competenze sociali delle quali avranno bisogno per esprimere il proprio potenziale e avere un ruolo nel costruire un futuro migliore.

Chi sono le scuole “changemakers”

«Cerchiamo tutte quelle scuole che hanno realizzato piccole o grandi innovazioni: dalla LIM in classe, all’uso dei tablet nella didattica, alla disposizione dei tavoli in maniera non convenzionale, piuttosto che programmi di educazione contro lo spreco alimentare». Così Lucrezia Bisignani spiega cosa stanno cercando nelle scuole italiane.

Per realizzare la mappatura degli istutiti innovativi, STAANOI e Ashoka Italia hanno individuato circa trenta esperti del settore educativo, i cosidetti “Starting Points”, che si impegneranno a contattare e nominare le scuole che ritengono più innovative. La prima changemaker school in Italia verrà selezionata nel 2016 a cui sarà data visibilità e sarà sostenuta nella realizzazione dei propri progetti di innovazione scolastica. Anche un pubblico di non esperti potrà inviare le proprie segnalazioni scrivendo agli indirizzi email [email protected]  e [email protected]

Cosa ottengono gli istituti mappati?

Alla fine di questa ricerca le scuole che passeranno il processo di selezione di Ashoka entreranno nel programma internazionale diventando parte di una comunità globale di scuole innovative che hanno l’opportunità di condividere durante meeting internazionali il sapere e le proprie metodologie, connettersi con i Fellow Ashoka attivi nel campo dell’educazione, entrare a far parte di una rete ancora più ampia di innovatori sociali, diventare leader e ispiratori per altre scuole.