Un portale raccoglie i progetti delle scuole per avvicinare le ragazze alle STEM

Il Miur ha lanciato “il mese delle STEM” dal prossimo 8 marzo, per promuovere progetti che includano le ragazze nei settori scientifici. Scuole ed enti possono, fino al 22 febbraio, presentare le proprie iniziative attraverso il portale Noi Siamo Pari

Dall’8 marzo all’8 aprile ci sarà “il mese delle STEM”: una iniziativa che il ministero dell’Istruzione ha avviato con il Dipartimento delle Pari opportunità della Presidenza del Consiglio, per la promozione di innovazione e scienza nelle scuole tra le ragazze e i ragazzi, oltre gli stereotipi di genere. STEM è un acronimo che si usa per indicare le materie scientifiche (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica) a cui tradizionalmente si avvicinano di più i ragazzi, soprattutto per ragioni sociali e culturali. Per abbattere queste convenzioni e dimostrare quanto le ragazze siano ugualmente predisposte alle STEM e quando successo abbiano le studentesse in questi settori, il Miur ha dedicato un intero mese a progetti per avvicinare le ragazze alle scienza, con l’iniziativa “Le studentesse vogliono ‘contare’! Il mese delle Stem”. Canale informativo di questa iniziativa sarà il portale, lanciato oggi, Noisiamopari.it che fino al 22 febbraio raccoglierà i progetti degli enti e delle scuole.

donne

Solo il 38% delle studentesse italiane indirizza il proprio percorso formativo verso le discipline STEM, spesso per ostacoli culturali dettati da stereotipi. Dall’8 marzo all’8 aprile, gli istituti scolastici potranno riflettere sul fenomeno e proporre o aderire ad iniziative sul tema con l’obiettivo di fare accrescere la consapevolezza nelle studentesse e negli studenti l’importanza del proprio pari contributo allo sviluppo sociale e culturale del Paese, anche in ambiti ritenuti tradizionalmente ed erroneamente poco attrattivi per le donne.

Attraverso il portale Noi Siamo Pari sarà possibile scaricare il modulo di adesione da parte di Enti, Fondazioni e Associazioni. I soggetti che aderiranno (entro il prossimo 22 febbraio) potranno inserire, a partire dall’8 marzo, un link di riferimento al progetto che intendono promuovere: pagine di sensibilizzazione, formazione, didattica specifica, dirette ai docenti e alle docenti, attività formative che vedano protagoniste le studentesse, sia in presenza che on line, giochi logico-matematici, concorsi, video di testimonial e testimonianze, organizzazione di convegni o momenti di dibattito e confronto sui temi delle Stem. In questo modo le studentesse di tutta Italia avranno modo di vedere le iniziative a loro dedicate e prenderne parte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Imparare a guidare con la realtà virtuale e aumentata. Il progetto di Guida e Vai

Salvatore Ambrosino, cofondatore e direttore commerciale di Guida e Vai, ha ideato un nuovo sistema di insegnamento per preparare all’esame di teoria le nuove generazioni. I ragazzi potranno simulare con smartphone e visore le situazioni che potrebbero incontrare su strada

Il food italiano parte alla conquista della Cina con la startup Ventuno

Le sorelle Di Franco hanno inventato un modo per presentare l’italian food all’estero: eleganti box a tema regionale con prodotti locali. E ora la piattaforma sarà una delle dieci finaliste dell’Italian Scaleup Initiative in China

Hephaestus Venture, il fondo che porta le startup italiane in Brasile

Il fondo ha la missione di supportare le startup nei processi di internazionalizzazione verso il Brasile, un mercato emergente e in forte crescita, se si pensa che il 57.4% dei finanziamenti in America Latina si concentra in questo Paese.

Cyber-Diplomacy | Che cos’è e qual è il ruolo dell’Italia (nel G7)

Le relazioni internazionali sono chiamate ad avere un ruolo specializzato al Cyber Spazio e devono agire al suo interno per supportare il complesso di accordi e regole di carattere internazionale oggi ancora incompleto in proposito