Un portale raccoglie i progetti delle scuole per avvicinare le ragazze alle STEM

Il Miur ha lanciato “il mese delle STEM” dal prossimo 8 marzo, per promuovere progetti che includano le ragazze nei settori scientifici. Scuole ed enti possono, fino al 22 febbraio, presentare le proprie iniziative attraverso il portale Noi Siamo Pari

Dall’8 marzo all’8 aprile ci sarà “il mese delle STEM”: una iniziativa che il ministero dell’Istruzione ha avviato con il Dipartimento delle Pari opportunità della Presidenza del Consiglio, per la promozione di innovazione e scienza nelle scuole tra le ragazze e i ragazzi, oltre gli stereotipi di genere. STEM è un acronimo che si usa per indicare le materie scientifiche (Scienza, Tecnologia, Ingegneria e Matematica) a cui tradizionalmente si avvicinano di più i ragazzi, soprattutto per ragioni sociali e culturali. Per abbattere queste convenzioni e dimostrare quanto le ragazze siano ugualmente predisposte alle STEM e quando successo abbiano le studentesse in questi settori, il Miur ha dedicato un intero mese a progetti per avvicinare le ragazze alle scienza, con l’iniziativa “Le studentesse vogliono ‘contare’! Il mese delle Stem”. Canale informativo di questa iniziativa sarà il portale, lanciato oggi, Noisiamopari.it che fino al 22 febbraio raccoglierà i progetti degli enti e delle scuole.

donne

Solo il 38% delle studentesse italiane indirizza il proprio percorso formativo verso le discipline STEM, spesso per ostacoli culturali dettati da stereotipi. Dall’8 marzo all’8 aprile, gli istituti scolastici potranno riflettere sul fenomeno e proporre o aderire ad iniziative sul tema con l’obiettivo di fare accrescere la consapevolezza nelle studentesse e negli studenti l’importanza del proprio pari contributo allo sviluppo sociale e culturale del Paese, anche in ambiti ritenuti tradizionalmente ed erroneamente poco attrattivi per le donne.

Attraverso il portale Noi Siamo Pari sarà possibile scaricare il modulo di adesione da parte di Enti, Fondazioni e Associazioni. I soggetti che aderiranno (entro il prossimo 22 febbraio) potranno inserire, a partire dall’8 marzo, un link di riferimento al progetto che intendono promuovere: pagine di sensibilizzazione, formazione, didattica specifica, dirette ai docenti e alle docenti, attività formative che vedano protagoniste le studentesse, sia in presenza che on line, giochi logico-matematici, concorsi, video di testimonial e testimonianze, organizzazione di convegni o momenti di dibattito e confronto sui temi delle Stem. In questo modo le studentesse di tutta Italia avranno modo di vedere le iniziative a loro dedicate e prenderne parte.

La favola di Roberto Calculli e di una startup che non sarebbe mai dovuta nascere

Aveva mollato tutto e puntato sugli sms, ma l’iPhone cambia il mercato mobile lo fa chiudere. Ripartito da zero, oggi in Puglia ha una startup che è diventata una SpA con 60 dipendenti, The Digital Box

I tassi di interesse negativi delle banche, spiegati

Che senso ha mettere soldi in banca con la certezza che varranno di meno? Figuriamoci se è la Bce a chiedere alle banche di farlo. Coi loro soldi. Eppure un senso ce l’hanno, questi tassi d’interesse a margine negativo. Vi spieghiamo perché

I materiali, stampati in 3D, che si ricordano la loro forma originaria

Potreste tirarli, piegarli, muoverli in ogni direzione: alla fine, se scaldati al loro sweet spot (un ben preciso range di temperature), i polimeri a memoria di forma torneranno esattamente come erano all’inizio. Serviranno a creare pannelli solari efficaci e a rilasciare farmaci con estrema precisione.

Gioia e cibo a cielo e (cuore) aperto. Vi racconto il mio Salone del Gusto

È la prima edizione che si svolge a cielo aperto e senza biglietto d’ingresso. In tutta Torino. Con sapori, sorrisi ed eccellenze enogastronomiche da tutto il mondo. Ma soprattutto è la possibilità di scacciare via la paura e capire quanto è bello, insieme, voler bene alla Terra.