Dalla scuola all’impresa in 5 passi: ecco la Startupper School Academy

La Regione Lazio ha avviato la Startupper School Academy, un programma in 5 parti per portare la cultura imprenditoriale tra i banchi di scuola: con workshop, competizioni e tutorial per gli insegnanti

Il Lazio spinge l’acceleratore sui suoi giovanissimi imprenditori. La Regione, infatti, attraverso BIC Lazio, la società per la creazione e sviluppo di startup innovative, ha appena avviato il programma Startupper School Academy, per sviluppare e premiare l’imprenditorialità tra i banchi di scuola. In altre parole, per suscitare negli adolescenti la scintilla che potrebbe farli diventare il nuovo Steve Jobs. Startupper School Academy è un fitto programma composto da 5 parti: un contest video tra team, una serie di lezioni di orientamento imprenditoriale e redazione di un Business Model, un esperimento di due giorni per la realizzazione di un vero team di lavoro, l’apertura di un laboratorio per sviluppare i progetti imprenditoriali di 120 studenti delle scuole superiori laziali, e un corso di formazione per gli insegnanti che vogliono acquisire competenze legate all’imprenditorialità. La prima parte della Startupper School Academy, cioè il video-contest “Un’idea di classe”, è terminato oggi con la proclamazione delle squadre vincitrici, mentre il resto del programma è stato presentato in mattinata dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e si estenderà nel 2016. Vediamo.

00025126

1. Il contest: vince l’Itis Fermi di Roma

“Un’idea di classe” è la competizione tra video di giovanissimi startupper lanciata lo scorso ottobre. I team delle scuole superiori del Lazio dovevano realizzare dei brevi video che abbiano come oggetto un’idea imprenditoriale a carattere innovativo. I video sono stati condivisi sulla pagina Facebook del gruppo “Un’idea in classe” e quello più apprezzato si è aggiudicato il primo premio, di 3.600 euro (3 mila alla scuola, 600 al team): a vincerlo, è stato il team Splitify dell’ITIS Fermi di Roma, con questo video:

[youtube id=”zQegwX2s1Bc” parameters=”https://www.youtube.com/watch?v=zQegwX2s1Bc”]

Gli altri vincitori sono stati: il team E-Motion dell’Istituto Leonardo Da Vinci di Roma (premio: 2.400 euro), e al terzo posto, ex equo, il team Bruschero dell’Istituto Marconi di Anagni e il team Easy Cleaning dell’Istituto Marconi di Civitavecchia (1.400 euro).

2. Startupper tra i banchi di scuola

La seconda parte del programma, che proseguirà fino ad aprile 2016, prevede un totale di 200 interventi su orientamento imprenditoriale, autovalutazione delle capacità imprenditoriali e redazione di un Business Model. I moduli che saranno presentati agli studenti saranno i seguenti:

Get ready: Skill imprenditoriali (4 ore); identificare le attitudini e le potenzialità imprenditoriali degli studenti.

Start: Validazione della Business Idea (4 ore); illustrare un metodo “lean” di validazione dell’idea imprenditoriale attraverso l’utilizzo della “Javelin Experiment Board”.

Up: Elaborazione Business Model (4 ore); dare informazioni e strumenti necessari per la stesura di un Business Model Canvas; metodo attraverso il visual thinking schema permette di definire in una sola pagina la propria idea di business.

Up&go: Mettersi in gioco (4 ore); Lazio Canvas Game:”giocando a fare impresa”.

Sprint: tecniche di presentazione efficace (4 ore); illustrare la struttura e la strategia per una presentazione efficace.

3. Startupper School Jam

La School Jam è una due giorni per permettere ai ragazzi di cimentarsi nella formazione di un vero team di lavoro. Questa fase di terrà tra marzo e aprile 2016, ed ha l’obiettivo di sviluppare progetti per unire formazione scolastica ed educazione imprenditoriale. I ragazzi, dopo aver reclutato il team, potranno sviluppare idee progettuali: le più interessanti verranno premiate. L’evento si terrà in contemporanea negli Spazi Attivi BIC Lazio di Roma Casilina, Ferentino e Viterbo.

4. Startupper School Lab

Altro punto forte dell’Academy è il laboratorio: pensato per accogliere i progetti imprenditoriali del mondo digital/interactive di 120 studenti degli ultimi anni delle scuole superiori. Il laboratorio si terrà presso le sedi del FabLab Lazio (Roma, Viterbo, Bracciano e Latina). Durante lo School Lab verranno selezionati i 3 migliori progetti imprenditoriali e prototipi realizzati con stampanti 3D.

5. Startupper School tutorial: anche i docenti vanno a lezione

Il programma non ha pensato solo agli studenti, ma anche agli insegnanti. Il tutorial, infatti è rivolto ai docenti che vogliono approfondire le loro competenze all’imprenditorialità attraverso l’utilizzo di un gioco, basato sul modello di simulazione “Lazio Canvas Game”: l’obiettivo è dare agli insegnanti gli strumenti per poi riprodurre il gioco in classe. Il tutorial prevede incontri di 4 ore presso le sedi Spazio Attivo delle 5 province.

@carlottabalena