Lezioni su come avviare una startup: ecco la nuova sezione di Redooc sulla finanza

La startup degli esercizi di matematica apre una sezione dedicata all’educazione finanziaria in cui ci sono lezioni per entrare nel mondo delle imprese innovative e video-interviste a startupper e investitori

Se la matematica fosse un quiz, probabilmente molti studenti guarderebbero funzioni e integrali in modo diverso. Rendere divertente algebra e geometria è l’obiettivo di Redooc, la piattaforma che aiuta gli studenti a imparare le materie scientifiche. Sul sito si trovano esercizi da fare a casa o sullo smartphone, videolezioni per migliorare in geometria, analisi e altre materie, suddivise per difficoltà a seconda del livello di studio (dalla scuola elementare all’università). La startup ha avviato ora anche una sezione dedicata all’economia e all’educazione finanziaria, dove si spiegano tutti i passaggi per avviare una startup.

schermata-2016-11-04-alle-12-34-10

Il modello

Redooc offre un servizio freemium: molti contenuti sono gratuiti, mentre ad altri si accede con un abbonamento. La piattaforma può essere usata per ripassare a casa concetti che non si sono appresi bene, e può anche essere un supporto ai professori, per coinvolgere attivamente gli studenti in classe (qui vi avevamo raccontato l’esperienza di un’insegnante che fa lezione con Redooc).

Capire le startup

La nuova sezione “capire la finanza” sarà gratuita, supportata dal Gruppo Kairos: per accedervi è necessaria la registrazione alla piattaforma. Nella parte economica ci sono lezioni per imparare l’abc dell’imprenditoria innovativa: che cos’è una startup, come si fa a lanciarla, come raccogliere i primi fondi, come strutturare un pitch e un business plan. Per offrire agli studenti un’esperienza diretta di questo mondo, Redooc ha pensato di inserire anche delle video-interviste a chi ce l’ha fatta, quindi ai founder di startup avviate, a business angel e a rappresentanti di fondi di Venture Capital, come Franco Gonella di Primomiglio, Diana Saraceni di Panakes e Fausto Boni di 360 Capital Partners.

@carlottabalena

Diane Jooris usa la realtà virtuale per aiutare i malati di cancro. La storia

Oncomfort, azienda americana, crea software che abbassano i livelli di stress e di dolore dei pazienti affetti da cancro. La fondatrice del progetto racconta a StartupItalia! la sua esperienza che l’ha portata a pensare a questa particolare terapia