Redazione

Nov 22, 2016

Ecco le startup che hanno vinto i 35K del Bocconi Startup Day Award

Xnext, Play2Rehab e ProntoPro sono le imprese che hanno vinto il Bocconi Startup Day Award: si sono aggiudicate la possibilità di partecipare a un master e premi in denaro

Xnext è la migliore startup 2016, Play2Rehab è stata riconosciuta come la migliore impresa innovativa nell’ambito della social innovation, e ProntoPro la numero uno tra quelle composte da Millennials. Sono le tre startup vincitrici della seconda edizione del Bocconi #StartupDay Award, assegnato questa mattina in una giornata a cui ha partecipato anche il commissario per l’attuazione dell’Agenda Digitale Diego Piacentini. Le tre imprese hanno vinto la partecipazione a uno dei master di SDA Bocconi per un membro del team imprenditoriale e premi in denaro per un totale di 35 mila euro.

up_bsd85020161117155739_res

Lo Startup Day è stato organizzato da Bocconi in collaborazione con Citi Foundation. Il premio è stato assegnato da una giuria internazionale: alla fase finale erano arrivate 11 imprese. Oltre alla premiazione di Xnext, Play2Rehab, ProntoPro, la giornata ha previsto anche un momento di scambio in cui 42 startup legate alla Bocconi in quanto fondate da ex alunni oppure incubate da Speed MI Up hanno potuto presentare la loro idea imprenditoriale a una quarantina di potenziali investitori.

Migliore startup 2016: Xnext

Xnext utilizza una tecnologia a raggi X detta X-Spectra, per individuare corpi estranei nel processo di produzione nei prodotti alimentari e industriali. Con questa tecnologia, la startup punta ad aumentare il livello di sicurezza nella catena di produzione e limitare l’eventualità che un’azienda si trovi a dover richiamare i prodotti per contaminazione o difetti. Il team è composto da Bruno Garavelli, Pietro Pozzi, Valerio Guareschi, Massimo Nacci, Elisa Balbo, Alessandra Mencarelli, Daniele Macera, Patrizio Bertoni e Davide Cerizza.

Social Innovation Startup 2016: Play2Rehab

Play2Rehab applica la gamification al settore della riabilitazione. Con NiuRion per fare fisioterapia si entra in un video gioco: l’idea è venuta ad un gruppo di fisioterapisti ed esperti di software per permettere ai pazienti di svolgere sessioni di riabilitazione autonome e personalizzate più efficaci e divertenti. Il kit di Play2Rehab è dotato di un kit di sensori per la cattura del movimento, che il paziente visualizza attraverso un’interfaccia simile a un videogame. Il sistema è applicabile anche ad apparecchiature medico-ospedaliere. Team imprenditoriale: Alessandro Tesio, Gabriele Ceruti, Thomas Orlandi, Jessica Rispoli, Marta Valenti, Gianluca Meneghel e Cristian Valcher.

Millennial Startup 2016: ProntoPro

Ve ne avevamo parlato qui. ProntoPro è una piattaforma che mette in contatto professionisti e artigianati con i consumatori. L’utente finale si registra e formula la sua richiesta compilando un questionario online e in breve tempo riceve diversi preventivi. Al termine del lavoro valuta il servizio ricevuto. Il team è costituito da Marco Ogliengo e Silvia Wang. “Siamo molto orgogliosi di ricevere questo riconoscimento perché sia io che Silvia abbiamo studiato alla Bocconi e la formazione ricevuta in questa università è stata il nostro trampolino di lancio per raggiungere molti traguardi imprenditoriali. – ha detto il founder Marco Ogliengo – La nostra missione è quella di aumentare il valore nel campo dei servizi e diventare un valido aiuto per il mondo dei professionisti e delle aziende”.

premiazione_startupday