Le 5 pioniere della NASA ora sono in un set Lego

Sulla piattaforma “Lego Ideas” il set con le 5 pioniere della Nasa ha avuto oltre 10 mila voti: entro gennaio Lego deciderà se metterlo in commercio

Nonostante abbiano contribuito all’avanzamento delle scoperte scientifiche, molte donne appartenenti al programma spaziale della NASA non hanno avuto, nel tempo, il giusto riconoscimento. Per questo, Maia Weinstock, deputy editor del MIT News, che si auto-definisce una “Lego Tinkerer”, ha realizzato un set Lego per rendere omaggio alle 5 donne pioniere dell’agenzia spaziale americana. Weinstock ha lanciato il suo progetto attraverso la piattaforma Lego Ideas, che raccoglie idee dai clienti per futuri set Lego che vengono votati direttamente dal pubblico. Il set con le 5 donne della Nasa ha raccolto ben oltre 10 mila voti in poche settimane, pertanto ci sono buone possibilità che l’azienda scelga di metterlo in commercio: Lego deciderà entro il prossimo gennaio. Margaret Hamilton, Katherine Johnson, Sally Ride, Nancy Grace Roman, e Mae Jemison sono le 5 scienziate trasformate in Lego “mini-figure”.  Non solo: oltre al personaggio, il set completo include anche delle vignette che descrivono il lavoro delle scienziate. Sarà così disponibile una piccola riproduzione del telescopio Hubble, uno space shuttle, gli strumenti dell’era Apollo e una replica della famosa foto che ritrae i codici che hanno permesso agli astronauti di atterrare sulla Luna.

maya1

maya2

1. Margaret Hamilton

Informatica. E’ conosciuta per aver reso popolare la moderna concezione di software. Negli anni ’60 ha sviluppato il software che stava a bordo delle missioni Apollo verso la Luna. Il suo modellino Lego ricrea la famosa foto nella quale Hamilton sta davanti una pila di libri che contengono il codice.

margaret-hamilton-is-a-computer-scientist-shes-known-for-popularizing-the-modern-concept-of-software

2. Katherine Johnson

Matematica e scienziata spaziale, è da molto tempo una ricercatrice della Nasa. Ha aiutato a calcolare le traiettorie dei programmi Mercury e Apollo della Nasa, inclusa quella dell’Apollo 11 che ha portato per la prima volta nella storia l’uomo sulla Luna.

katherine-johnson-a-mathematician-and-space-scientist-is-a-longtime-nasa-researcher

3. Sally Ride

Astronauta, fisica e insegnante. Nel 1983 è divenuta la prima donna americana nello Spazio.

sally-ride-was-an-astronaut-physicist-and-educator-in-1983-ride-became-the-first-american-woman-in-space

4. Nancy Grace Roman

Astronoma. Il suo ruolo nell’organizzazione del Telescopio Hubble le ha fatto guadagnare il soprannome di “mamma di Hubble”.

nancy-grace-roman-is-an-astronomer-her-role-in-planning-the-hubble-space-telescope-earned-her-the-nickname-mother-of-hubble-she-also-developed-nasas-astronomy-research-program.jpg

5. Mae Jemison

Astronauta, fisica e imprenditrice. Nel 1992 è diventata la prima donna afro-americana nello Spazio.

mae-jemison-is-an-astronaut-physician-and-entrepreneur-in-1992-she-became-the-first-african-american-woman-in-space

@carlottabalena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Imparare a guidare con la realtà virtuale e aumentata. Il progetto di Guida e Vai

Salvatore Ambrosino, cofondatore e direttore commerciale di Guida e Vai, ha ideato un nuovo sistema di insegnamento per preparare all’esame di teoria le nuove generazioni. I ragazzi potranno simulare con smartphone e visore le situazioni che potrebbero incontrare su strada

Il food italiano parte alla conquista della Cina con la startup Ventuno

Le sorelle Di Franco hanno inventato un modo per presentare l’italian food all’estero: eleganti box a tema regionale con prodotti locali. E ora la piattaforma sarà una delle dieci finaliste dell’Italian Scaleup Initiative in China

Hephaestus Venture, il fondo che porta le startup italiane in Brasile

Il fondo ha la missione di supportare le startup nei processi di internazionalizzazione verso il Brasile, un mercato emergente e in forte crescita, se si pensa che il 57.4% dei finanziamenti in America Latina si concentra in questo Paese.

Cyber-Diplomacy | Che cos’è e qual è il ruolo dell’Italia (nel G7)

Le relazioni internazionali sono chiamate ad avere un ruolo specializzato al Cyber Spazio e devono agire al suo interno per supportare il complesso di accordi e regole di carattere internazionale oggi ancora incompleto in proposito