Redazione

Set 25, 2014, 6:00am

Redazione

Set 25, 2014, 6:00am

Perdichizzi (Italia Startup): «Così insegneremo la cultura d’impresa ai più giovani»

Fresco di delega all'Education per Italia Startup, Antonio Perdichizzi racconta il suo programma per portare la cultura delle startup nelle scuole

«Vogliamo diffondere i valori e la cultura d’impresa tra i più giovani. Il rischio, le competenze, il merito, ma anche la cultura del fallimento, troppo spesso vista solo con un’accezione negativa» Antonio Perdichizzi sintetizza così il il suo programma di lavoro dopo la delega all’education ricevuta dal comitato direttivo di Italia Startup.

perdichizzi

35 anni, catanese, è Ceo di Tree Hr e mentor di Working Capital Catania, città dove è presidente dei giovani imprenditori di Confindustria. «Stiamo recuperando, velocemente, buona parte del gap che ci divide dagli ecosistemi più evoluti. Per continuare a migliorare e crescere e per diventare leader in Europa, è necessario coinvolgere un numero significativo di stakeholder e di interlocutori che non fanno parte del nostro settore, inclusi quelli fuori dai confini nazionali». Quella all’education è una delle sei deleghe decise mercoledì 24 settembre, con le quali Italia Startup ha deciso di darsi una nuova forma, finora inedita.

Cosa farai come delegato all’education? 

Mi occuperò della produzione di contenuti informativi e formativi sui valori d’impresa. Ma soprattutto di orientamento per i giovani e giovanissimi che contattano l’associazione per sapere come muoversi e come è fatto l’ecosistema italiano delle startup. Credimi, sono tantissimi. Vorrei che il mio contributo servisse a diffondere tra loro i valori del fare impresa.

Come pensi di riuscirci?  

Con una grande alleanza con i migliori programmi che già lo fanno. Penso a quelli nazionali come Junior Achievement e La tua Idea d’Impresa, sia quelli locali. Dobbiamo supportare il maggior numero di attori anche locali impegnati in queste di attività.

Ci saranno dei progetti che riguarderanno anche le scuole?

Cogliendo l’opportunità del grande fermento nel mondo della scuola, per via della proposta di riforma, vogliamo lavorare tantissimo con gli studenti. Un grande obiettivo: portare al GEC2015 di Milano (Global Enterpreneurship Forum che si terrà a Milano a marzo, ndr) le migliori prassi di educazione all’iimprenditorialita da mostrare ai delegati di tutto il mondo