“Ci avete rubato il futuro”. La delusione per la Brexit di una generazione in tweet e numeri

Il voto per la Brexit ha definito una spaccatura generazionale: gli elettori dai 18 ai 49 anni volevano restare nella Ue, gli altri – la maggioranza – per lasciare l’Unione. La generazione Erasmus che ha perso l’Erasmus si è sfogata sui social

I cosiddetti millennials, cioè quelli con un’età che si aggira intorno ai 30 anni, sono i più delusi dall’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea. Secondo il sito inglese di sondaggi Yougov volevano restare nella Ue, oltre il 70% di giovani tra i 18 e i 24 anni e oltre il 50% delle persone tra i 25 e i 49. A votare per il “Leave”, invece, sono stati la maggioranza tra gli elettori over 50. I dati li ha messi in grafica l’Independent:

 

Schermata 2016-06-24 alle 17.53.51 Schermata 2016-06-24 alle 17.54.19

 

 

Quindi, in definitiva: più si alzava l’età e più gli elettori sono stati inclini a barrare la casella “lasciamo la Ue”. I millennials andranno incontro agli effetti di una Brexit che, per la maggior parte non hanno voluto: sono loro che  vivranno più a lungo le conseguenze di questa scelta storica. Soprattutto in termini di istruzione superiore, ricerca e possibilità di scambi interculturali. Nel 2014 sono stati oltre 15 mila gli studenti inglesi che hanno aderito al programma Erasmus: una possibilità che non avranno più con il Regno Unito fuori dall’Unione.

Leggi anche: Brexit, 15 mila studenti inglesi diranno addio all’Erasmus
Schermata 2016-06-24 alle 17.54.30

 

E la loro delusione non hanno mancato di esprimerla, soprattutto sui social network e su twitter.

Schermata 2016-06-24 alle 18.06.23

Schermata 2016-06-24 alle 18.06.32

Schermata 2016-06-24 alle 17.35.26tw1

 

 

Schermata 2016-06-24 alle 17.35.13 Schermata 2016-06-24 alle 17.32.44 Schermata 2016-06-24 alle 17.39.38 Schermata 2016-06-24 alle 17.36.31

C’è chi ironizza: per esempio, notando che il premier Hugh Grant del film “Love actually” non avrebbe mai permesso la Brexit e creando altri meme.

Schermata 2016-06-24 alle 17.28.58

2 Commenti a ““Ci avete rubato il futuro”. La delusione per la Brexit di una generazione in tweet e numeri”

  1. Arvydas Lanca

    Sono gli stessi siti di sondaggi che hanno sbagliato a prevedere l’esito del referendum di almeno 4-6 punti percentuale!

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Arriva dal vino la pelle naturale che non sfrutta gli animali

WineLeather è vegetale al cento per cento ed è ricavata dalla vinaccia. L’idea sviluppata da Gianpiero Tessitore e Francesco Merlino rappresenta un’occasione di rilancio per il settore conciario italiano all’insegna della sostenibilità e del cruelty-free

Più bike sharing, meno stazioni di parcheggio. Shike, il progetto di MugStudio (SocialFare)

Andrea Tommei e Andrea Cantore hanno sviluppato un progetto di bike sharing innovativo, che permette ai cittadini di non servirsi delle classiche stazioni. Shike è tra le 5 aziende selezionate per Foundamenta#3, il programma di accelerazione per startup a impatto sociale