Lucia Lorenzini

Lucia Lorenzini

Set 6, 2016

Jeremy Shuler, 12 anni, è il più giovane universitario nella storia della Ivy League

Il ragazzo fino ad oggi ha studiato a casa, dove i docenti erano i suoi genitori, entrambi ingegneri aerospaziali

Quando aveva due anni, Jeremy Shuler leggeva testi in inglese e in coreano. A sei studiava calcolo. Ora, in un’età in cui la maggior parte dei bambini frequentano la scuola media, l’esuberante dodicenne è una matricola alla Cornell University, il più giovane che la Ivy League abbia mai registrato. All’età di 10 anni ha dimostrato di essere intellettualmente pronto per il college.
“É rischioso avere uno studente così giovane, ma se guardiamo avanti ci rendiamo conto che un giorno sarà lui a risolvere qualche problema che noi non abbiamo nemmeno preso in considerazione” ha detto il decano della Facoltà di Ingegneria, Lance Collins al Guardian. Collins ha seguito personalmente tutta la trattativa, e ha voluto fare in modo che il ragazzino avesse un bell’ambiente, sicuro in termini di crescita e favorevole all’apprendimento.

4766Quando aveva cinque anni Jeremy ha letto “Il Signore degli Anelli” e “Journey Through Genius: I Grandi Teoremi di Matematica” da solo. Iscriverlo all’asilo sarebbe stato totalmente inutile. “Eravamo preoccupati per lui, perchè non socializzava con altri bambini”, ha detto la madre. “Al parco giochi andava fuori di testa perchè gli altri bambini correvano e urlavano. Ma quando lo abbiamo iscritto ai campus di matematica, era molto estroverso. Aveva bisogno di qualcuno con interessi simili ai suoi”. Ancora oggi, a livello sociale, si sente più a suo agio con i compagni di college che con i quelli delle scuole medie.
Per quanto riguarda il futuro, Jeremy ha già le idee molto chiare: “Voglio intraprendere una carriera nel mondo accademico” ha detto.